Header

Open day  alle scuole Bertacchi e più precisamente nella classe 4°C dell'insegnate Alessandra Colombo che nella mattina di oggi ha ospitato la redazione del Tigrottino.
L'obiettivo era di capire quanto stia germogliando la passione per i tigrotti dopo la semina dello scorso anno, quando la Pro Patria fu ospitata tra i banchi dell'Istituto Bertacchi in un'indimenticabile giornata ove lo sport sposò la didattica.  Già tutti sanno di Danielino De Grandis, allievo che frequenta l'istituto, diventato mascotte della squadra e sempre presente allo stadio oltre che alle feste della società, non ultima quella di Martedi scorso al Sociale ( mentre ci rammarichiamo del suo mancato invito per quella del nostro Club , vero scopritore della passione di Danielino), già sapevamo della distrubuzione quindicinale del Tigrottino in tutte le classi , ma volevamo condividere con i ragazzi le loro impressioni e sentire i loro pareri sul nostro prodotto editoriale.
E' stata una grande emozione constatare che tutti gli alunni leggono regolarmente il Tigrottino commentandone gli articoli con l'insegnante e proprio qualche minuto prima del nostro arrivo era terminata questa atttività (vedi foto).
I ragazzi hanno manifestato i loro numerosi  desideri, il più comune è  di conoscere di persona Alessandro Bianchi, vero e proprio idolo dei ragazzi. Così,  abbiamo promesso loro che nel prossimo anno il nostro giovane talento troverà modo per accontentarli. Altri vorrebbero conoscere Andrea Fazzari, i suoi articoli sulla storia della Pro sono i più gettonati nella hit parade delle preferenze, seguiti da quelli di Marilena Lualdi. Anche qui, ogni promessa è debito.
Tanti sono i sogni che animano i ragazzi, chi di diventare il portiere della Pro Patria, chi il nuovo Giannone e chi il nuovo Cozzolino. Un entusiasmo che ci ha commossi e resi orgogliosi di quanto fatto nel passato per coltivare la passione per il biancoblù che oggi pulsa nell'animo di questi giovani tifosi.
Il Tigrottino, dopo la lettura  viene esposto in classe e , per noi, vederlo là, in prima vista, ci ha davvero resi felici. Una presenza costante che parla di Pro Patria quotidianamente e rende vivi e sempre attuali gli splendidi colori della nostra squadra,


I ragazzi hanno avuto belle parole per chi realizza le creatività delle copertine del giornale chiedendo i segreti di tali opere d'arte. Qui ci teniamo ad associarci  ai complimenti dei ragazzi che vanno diritti ad una persona che non ama essere citata, ma che è davvero molto brava eprofessionale. A lei va il ringraziamento di tutti noi per quello che è e per quello che fa....grazie ! Non scriviamo il nome per rispetto della sua privacy, ma lei sa quanto la stimiamo.
Una visita davvero intensa di emozioni e che ci ha dato la certezza che la Pro nelle scuole è entrata con forza dirompente conquistando il cuore di questi ragazzi , per cui missione compiuta. La prossima volta toccherà a te Alessandro per un intervista esclusiva a questi ragazzi che ti aspettano con grande trepidazione.
Flavio Vergani

10 commenti:

Anonimo ha detto...

Che bello vedere queste cose. Ma la società che fa? Dorme?

Anonimo ha detto...

Per me sarebbe un onore e un piacere incontrare i ragazzi
Andrea Fazzari

pelltimbri ha detto...

Bellissima e stupenda iniziativa
Grazie mille ragazzi!!!

NeicassettidimaluMarilenaLualdi ha detto...

Ragazzi siete meravigliosi grazie!

giorgio tibilietti ha detto...

spettacolari!!!!!Complimenti a tutti

Anonimo ha detto...

Commuovente vedere questo amore per la pro nei piccoli.

Anonimo ha detto...

Grandi ragazzi, che bella idea andare a trovarli

Alessandra C. ha detto...

Se l'avessimo programmato, l'incontro di stamattina non sarebbe forse uscito così bene. E' stata una sorpresa per i bambini ma credo lo sia stata anche per Flavio e Luca che sono capitati a scuola per la semplice "consegna" dei Tigrottini destinati alle classi dell'Istituto: non potevo non cogliere l'occasione per cominciare a presentare ai bambini due delle persone che firmano gli articoli....ed il resto è venuto da sè.
Però, la spontanea chiacchierata non sarebbe stata così ricca se, in questi ultimi tre mesi, non avessimo avuto da leggere otto giornali così stimolanti, giornali che davvero hanno offerto spunti di riflessione su diversi argomenti e che hanno saputo affascinare i bambini e i ragazzi per quel che dicevano e per come lo dicevano; e poi, sono stati ricchi di foto e disegni che hanno saputo "parlare" anche a chi non ha tanta voglia di leggere...
Sono certa che ci saranno altri momenti d'incontro, casuali o programmati: i "piccoli" ci contano. Intanto, grazie per la sensibile attenzione e la disponibilità all'ascolto delle richieste dei ragazzi.
Alessandra

Luca Cirigliano ha detto...

Tutto vero. Se l'avessimo programmato sarebbe andata così bene? Un'emozione incredibile vederli per terra a leggere, una sorpresa vedere appesi i giornali in bacheca e poi le loro domande molto più stimolanti e profonde di qualche adulto. Grazie bambini, grazie di questo incontro che renderà il mio Natale diverso da tutti gli altri.

Anonimo ha detto...

SIETE BELLISSIMI COMPLIMENTI FORZA PRO!!