Header

La Pro Patria vince la sua prima gara di campionato "all'estero"andando ad espugnare lo stadio olimpico di San Marino con reti di Bruccini e  Nossa. Termina così la settimana di vendemmia dei ragazzi di Colombo rigenerati dalla sosta di campionato. Sette goal fatti in una settimana (cinque con la Feralpi Salò e due oggi) e due vittorie consecutive dopo il digiuno di inizio campionato. Troppo forti le avversarie incontrate prima d'oggi o processo di maturazione che sta portando i primi frutti? Forse entrambe le cose, anche se le squadre preparate dal nostro staff di professionisti decollano sempre dopo la quinta/sesta giornata, per cui occorre dare tempo al tempo.
Bello vedere cancellato quello zero in classifica e ancor di più quel "meno uno"che questa società proprio non si merita dopo aver purgato colpe non proprie due campionati fa. Bello aver trovato il premio per gli sforzi di mister Colombo e dei ragazzi che nelle scorse settimane avevano pagato oltre modo le prestazioni offerte, alcune delle quali non meritavano certamente la sconfitta. Bello che due "vecchi"come Bruccini e Nossa abbiano trascinato i ragazzi alla prima vittoria, un gesto simbolico che premia chi è rimasto credendo in questa squadra nonostante i due fossero richiesti da mezza Prima Divisione. Una vittoria che rasserena l'ambiente infondendo fiducia a tutti dopo troppe domeniche tristi. Autostima e consapevolezza delle proprie forze vengono alimentate da queste vittorie e per il bravo mister Colombo sarà più semplice continuare a lavorare con rinnovati stimoli e contagioso entusiasmo. Sarebbe bello poter acclamare i ragazzi allo Speroni fin da domenica prossima con una nuova vittoria con la Reggiana. Finora il pubblico ha tributato loro applausi di incoraggiamento, ma adesso tutti vogliono dedicare loro una standing ovation per salutare la prima vittoria casalinga.
Flavio Vergani

0 commenti: