Header

Robeeto Centenaro con Monsignor Pagani e Matteo Serafini

Il Presidente del Pro Patria Club si gusta il successo della serata e ringrazia  chi ha condiviso con lui questo momento di  felicità :
"Sono piacevolmente sorpreso dalla  presenza della squadra e della dirigenza della Pro Patria, non me la aspettavo così numerosa, mi ha fatto molto piacere. Per me è un momento di grande soddisfazione che mi ripaga dei sacrifici fatti per la realizzazione della sede. Bravi Mario e Silvio, ma sottolineo che tutti hanno dato una mano, soci e non soci con offerte o con aiuti quando servivano. Era un locale lasciato a sè stesso e in pochi giorni lo abbiamo trasformato in un ambiente che ha l'alito della Pro Patria. Speriamo che questo sia uno sprone anche per la città e per chi è lontano dalla squadra".

Giusto complimentasi con i consiglieri, ma una volta ti vuoi lodare per quello che stai facendo per il Club? Sembra che tu abbia la bacchetta magica e quel che tocchi diventa oro, spiegaci il tuo segreto: "Nessun segreto, fa parte del mio stile gestionale lasciare spazio alle persone affinchè possano esaltare le proprie qualità. Non occorre forzare nessuno ma dare fiducia a tutti, io cerco di far sentire la mia presenza rassicurante in grado di stimolare l'iniziativa e rassicurare nei momenti di crisi. Questo sta portando a grandi risultati e di questo sono molto felice".

Next step? "Abbiamo un sacco di programmi, già settimana prossima faremo una risottata per festeggiare la nuova sede, poi ci sarà la festa di Natale e tante altre iniziative che questa sede finalmente ci consentirà di fare. Adesso abbiamo spazio per una festa promozione, chissà che era questo che mancava per portarci in serie B.
Flavio Vergani

0 commenti: