Header

Pochi istanti al taglio del nastro

E'stata inaugurata la nuova sede del Pro Patria Club alla presenza del Sindaco Gianluigi Farioli, di Monsignor Pagani ,Alberto Armiraglio e di una foltissima rappresentanza della Pro Patria con i giocatori Nossa, Polverini, Bruccini, Calzi, Giorno, Gabbianelli, Serafini  con mister Colombo, oltre che con il direttore generale Raffaele Ferrara e la segreteria con Vittorio Zullo, Saverio Granato e Italo Federici.
Il taglio del nastro è stato delegato a capitan Serafini ed è avvenuto dopo il discorso di uno scatenatissimo Sindaco e la benedizione di Monsignor Pagani rimasto sorpreso nel vedere i locali fino a ieri abbandonati a se stessi  rinati nella nuova luce biancoblù. Dall'Inferno al Paradiso in poco tempo.
Capitan Serafini taglia il nastro
Dopo le dovute cerimonie si è quindi alzato il sipario lasciando tutti a bocca aperta. Locali dipinti di biancoblù da abili mani di professioniste dell'arte abbinati a raffinati lavori di artigianato del duo Beliusse-Merlo capi progetto che si sono superati nella realizzazione di un lavoro davvero unico ed esclusivo. Loro hanno mani da mastri artigiani e cervello da architetti e i miracoli con gente così diventano normalità.
Meraviglioso il grande striscione esposto allo stadio in occasione della gara con il Monza dello scorso anno che ora ha trovato la sua collocazione perfetta sul muro della nuova sede, regalando un grande impatto ai visitatori.
Un abbraccio in campo che si estende fino ai tifosi stretti intorno alla stessa bandiera, la nostra bandiera. "Questa sarà la casa di tutti i tifosi della Pro Patria", con questa frase il presidente Roberto Centenaro ha sintetizzato l'essenza del progetto mirato non solo a migliorare il confort dell'offerta logistica, ma anche ad offrire un punto di riferimento a chi ama la Pro Patria per trovare coesione e unità, facendo corpo e anima unica a sostegno dei nostri colori.
Alla fine brindisi augurale accompagnato dalle delizie della pregiata e premiata ditta Magni che come sempre ha offerto una qualità da serie superiore.
Buona vita alla nuova sede!
Flavio Vergani

0 commenti: