Header

Silvio Merlo e Mario Beliusse, gli architetti perfetti
Loro non amano i riflettori della popolarità, preferiscono stare dietro le quinte e parlare con quello che fanno, ma questa volta non hanno potuto schivare l'applauso dei presenti che li ha ringraziati per il lavoro svolto nella realizzazione della sede.
"Mi sono venute le lacrime agli occhi- dice Silvio Merlo-quando ho sentito l'applauso, avevo già fatto la vecchia sede del Pro Patria Club, ma questa volta è stata davvero qualcosa di speciale. Abbiamo lavorato molto e bene e devo dire che tutto quanto fatto è in linea con il progetto condiviso con il consiglio e mi soddisfa in pieno. Magari in futuro migliorerò ancora il lavoro con piccole modifiche. La cosa più difficile che ho dovuto fare? Lavorare con Mario Beliusse, non è facile gestire uno come lui...".
Mario Beliusse è visibilmente emozionato e spiega il suo stato d'animo: "Sto provando una emozione incredibile, non pensavo di avere un riconoscimento del genere, mi sento come se avessi vinto la Coppa dei Campioni. Abbiamo lavorato tanto, ma sempre con entusiasmo. Fare qualcosa per la Pro Patria ti fa sentire davvero felice. Mi sono stupito del bel lavoro che abbiamo fatto e oggi quell'applauso mi ha ripagato di tutto il tempo dedicato al progetto, sono soddisfatissimo.
Flavio Vergani

0 commenti: