Header

 Pubblichiamo quanto riferito da patron Vavassori  nel dopo gara:

"Da oggi sono fuori completamente dalla Pro Patria per mancanza di prospettive future e per mancanza di rispetto verso chi ha vinto due campionati di fila e per la mancanza di dialogo con una parte della stampa e dei tifosi che hanno dileggiato me e  i miei collaboratori per due anni . Chi parla di smembramento forse non considera che abbiamo solo dato una possibilità a ragazzi che se lo mneritavano di andare in squadre ambiziose.
Chi scrive sugli striscioni che sono qui per il mio portafoglio sappia che è valido solo per i soldi in uscita. Lo sciopero è stata azione sterile, il presidente del Pro Patria Club sapeva da due settimane del mio disimpegno. Chi vorrà la Pro Patria dovrà presentarsi con in mano 600 mila euro di fidejussione. Sento voci di gente che vorrebbe la Pro Patria, se sono i nomi  che ho sentito c’è da preoccuparsi visto quello che hanno fatto in precedenza qui e altrove. Spero che qualcuno che dovrebbe avere a cuore la squadra nel campo istituzionale si prenda le sue responsabilità.
Dopo questa buffonata sterile anche se avessi avuto intenzione di fare mercato la stessa mi è passata.

Questa è l’ultima volta che metto piede allo Speroni, ho avuto il piacere di conoscere diverse persone di valore altre un po’ meno".

0 commenti: