Header

Il nostro inviato Fabio Gallazzi ci racconta la mattinata vissuta allo Speroni ricca di colpi di scena.
"Come sempre ero allo stadio ed era presente patron Vavassori che ad un certo punto ha radunato i giornalisti presenti e l'assessore allo sport Alberto Armiraglio dichiarando che nella notte ha ceduto la nuda proprietà della Pro Patria. Ossia i giocatori li venderà lui mentre i nuovi acquisiranno il titolo sportivo.
I nomi dei nuovi non sono stati dichiarati dal patron che ha fatto sapere che fino al 30 Giugno non saranno svelati. Alla domanda dei presenti che chiedevano se fossero gli inglesi i nuovi acquirenti il patron ha sommariamente risposto che a lui gli inglesi non stanno simpatici. Coincidenza o sorte beffarda è stato il fatto che qualche minuto dopo sono entrati allo stadio tre persone che dialogavano fra loro in inglese. Ovvia la sorpresa dei presenti. I tre sono quindi stati incrociati dal patron che ha loro chiesto il motivo della loro presenza allo stadio. I tre, di cui uno parlante in italiano, hanno risposto che erano in visione della tribuna prefabbricata degli ospiti in quanto anche loro produttori di tali opere e quindi interessati ad alcuni aspetti tecnici.
Il patron ha quindi chiesto loro i referenti che li hanno inviati allo Speroni e dopo qualche dubbio sull'autenticità di alcuni noti non noti al patron, i tre hanno avuto modo di terminare la loro ispezione ricevendo adeguata assistenza.
Patron Vavassori ha quindi garantito l'arrivo a Busto di una punta dell'Albino Leffe in cambio di Mignanelli e Gabbianelli e forse un altro giocatore e che la Pro Patria domani vincerà con l'AlbinoLeffe".
Ringraziamo Fabio per la testimonianza e rimaniamo in attesa di altri dettagli sulla clamorosa rivelazione del patron.

0 commenti: