Header

Portiere:
Niccolò Bellucci (Reggiana): le sue parate tengono a galla gli emiliani il più possibile: non può nulla sulla conclusione di Serafini.
Difesa:
Ivan Marconi (Savona): altra prestazione di grande solidità per il centrale biancoblù, che trova anche la via del gol.
Kevin Trocar (Carrarese): tiene botta dinanzi alle punte pavesi e quando avanza semina il panico, costringendo Sorbo a commettere un fallo da rigore.
Antonio Caracciolo (Cremonese): si adatta in più ruoli, confermandosi un pupillo di Torrente buono per ogni occasione. La via della rete certifica l'ottima prova.
Centrocampo:
Michael Girasole (Albinoleffe): spina nel fianco per novanta minuti della difesa dell'Entella. Segna e trascina l'undici di Gustinetti al trionfo.
Antonio Palma (Como): trova il primo gol in campionato con la maglia comasca. Rispetto all'esperienza di Nocera appare ritrovato.
Manuel Scavone (Pro Vercelli): si conferma il pilastro della mediana piemontese. Il suo gol permette alle Bianche Casacche di rosicchiare un punticino in classifica.
Alessandro Bernardi (Lumezzane): arrivato last minute in terra valgobbina e subito decisivo con la rete, che regala i tre punti alla banda di Marcolini.
Attacco:
Giuseppe Le Noci (Como): due gol di pregevole fattura e tante giocate di classe. Il top player lariano ha creato rimpianti nella Cremonese, che in estate l'aveva lasciato partire a cuor leggero...
Radoslav Kirilov (Unione Venezia): due partite sono bastate per far diventare il bulgaro l'autentico mattatore della formazione lagunare. Fa venire il mal di testa ai difensori altoatesini con le sue accelerazioni.
Nicolas Siega (Pro Patria): semina il panico palla al piede nella difesa della Reggiana. Dopo un girone d'andata in chiaroscuro è tornato ai suoi standard abituali.
Allenatore:
Alessandro Dal Canto (Unione Venezia): nel derby del Triveneto infligge un poker da urlo al Sudtirol, evidenziando come in Laguna siano autorizzati i sogni di gloria.

0 commenti: