Header


Vi dovevamo un aggiornamento a riguardo del tentativo  di contattare l'avvocato Golda Perini. Ebbene nella mattinata di ieri , per l'ennesima volta , abbiamo contattato la segreteria dello studio legale ove lavora l'avvocato per avere una dichiarazione a proposito delle vicende societarie.
La risposta della segretaria è stata: "L'avvocato non rilascia dichiarazioni, sono sorpresa che non l'abbia contattata per comunicarlo".
Noi siamo invece sorpresi per il fatto che mentre eravamo in lista di attesa, altre testate giornalistiche come, per esempio , L'informazioneonline scrivevano ( in data 3 aprile) : L’incontro tra l’avvocato Roberto Golda Perini e patron Pietro Vavassori, rinviato negli ultimi giorni per gli impegni del legale rappresentante della cordata che vorrebbe acquisire la Pro Patria, sarà presto riprogrammato.

“Appena il patron sarà di rientro dal suo viaggio di due settimane”, ci conferma al telefono Roberto Golda Perini. “Ho dovuto rinviare per impegni purtroppo improrogabili” dice, cercando di rassicurare e rasserenare gli animi dei tifosi bustocchi in ansia, come spesso successo in questi anni, per le sorti della Pro Patria.
Abbiamo quindi inviato una mail all'indirizzo dell'avvocato Golda Perini per capire i motivi di questa scelta che nega le pari opportunità informative e la risposta  ricevuta diceva  quanto segue :" ritengo di vivere in un paese libero dove si rilasciano dichiarazioni a chi si desidera, dico questo con tono sommesso". Aggiungeva poi l'avvocato "che non ci sono novità significative a riguardo della trattativa e che comunque non evidenziava motivi discriminatori nei nostri riguardi e che comunque non era sua intenzione discriminare nessuno".
Prendiamo atto della libertà dell'avvocato di scegliersi gli interlocutori a cui rilasciare dichiarazioni, se non è corretta la parola discriminazione da noi usata, la correggiamo in" mancanza di pari opportunità", perchè in qualche modo la dovremmo pur definire per non far passare per normale quello che potrà essere libero fin che si vuole, ma senza dubbio inusuale!!
Comunque, a noi sarebbe bastata una risposta alle innumerevoli telefonate per informarci a riguardo della sua volontà di non parlare con noi .
Così, noi non avremmo perso tempo ad inseguirlo e lui non sarebbe stato disturbato dalla nostra insistenza.Chiedere è lecito, rispondere, seppur nella libertà di non farlo, rimane una cortesia e questo ci aspettavamo e il fatto che non sia accaduto molto ci  amareggia.
Continueremo a seguire la vicenda leggendo gli aggiornamenti sui canali comunicativi che l'avvocato Golda Perini riterrà di premiare con la disponibilità a noi negata, sperando in un esito positivo delal vicenda visto che questa è la cosa più importante per tutti. Poi, un giorno, ci piacerebbe sapere i motivi di tale scelta, siamo anche noi giornalisti come gli altri (iscrizione all'albo numero 152652) e scriviamo anche noi di Pro Patria come gli altri, anzi un filino di più degli altri.. O forse ha ragione mio "cuggino"quando dice che a pensar male si fa peccato ma...

Flavio Vergani

0 commenti: