Header

Nel derby delle squadre giovani vince la Pro Patria con un "vecchio", quel Matteo Serafini che punisce i bresciani con un tiro e un goal dopo una partita divertente nel primo tempo ma avara di occasioni da rete. Tra gli ospiti brilla la coppia di giovani Miracoli- Marsuri, mentre tra i tigrotti Mignanelli fa il "Frecciarossa", Spanò la diga insuperabile, De Biasi la torre inespugnabile, Andreoni l'inglese con un cross perfetto che trova il Capitano pronto a timbrare il cartellino. Delude Casiraghi che sta vestendo sempre più gli abiti della maggior delusione d'annata, da lui ci si aspettava molto di più, ma il suo processo di crescita si è arrestato prima di iniziare. Non bene Gabbianelli che sembra in forma declinante, mentre portano a casa la pagnotta Calzi e De Biasi mai a disagio durante il match.
Da applausi l'orgoglio tigrotto che a due poche giornate dal termine di un torneo insipido e insignificante fa girare ancora le gambe ai ragazzi che non declinano ancora il prevedibile "chissenefrega", rispettando l'invito del patron a lasciare ad altri lo scomodo terz'ultimo posto che tra l'altro mal fotografa il valore di questa squadra.
Una vittoria che fa morale e permette di pensare al filotto di fine campionato per poter scavalcare il Lumezzane e dare nobilità alla classifica finale.
Flavio Vergani

0 commenti: