Header

 
Domande lecite che non trovano risposte scontate. Probabilmente la Castellanzese è un'eccezione che conferma la regola. Dove sono esempi di tale eccellenza in zona? Legnano? Saronno?Gallarate??Solbiate Arno? Eppure parliamo di città importanti con storie calcistiche rilevanti. Certo è che ufficialmente della Pro Patria non gliene frega proprio niente a nessuno e su questo non ci piove.Occorrerà farsene una ragione, per non passare per stucchevoli. Quel che piace a noi non piace quasi a nessun'altro, per cui inutile illuderci oltre modo. Chiunque arrivasse troverebbe una città dormiente che non ha saputo esaltarsi per una promozione. Ricordo i volti stralunati e le bocche spalancate quando si fece passerella in centro dopo la vittoria di Casale. Non un saluto dai passanti, non un cenno di gioia e di condivisione, non un sorriso di partecipazione. Il torpedone festante con le bandiere bancoblù lasciava stupefatti gli amanti del centro cittadino, molti dei quali nemmeno collegavano i nostri colori alla nostra squadra. Mentre nel passato almeno si saltava sul carro dei vincitori, oggi non lo si riconosce nemmeno, anzi lo si guarda da lontano con ironico compatimento, non sentendosi nemmeno in dovere di gioire per la squadra della propria città.
In questo deserto di passione si sono persi i valori del passato e i famosi 700 che sono rimasti sono superstiti destinati a perire nel tempo.
Forse l'unica speranza rimasta si chiama "elezioni anticipate". In questo caso, magicamente, il biancoblù potrebbe ritrovare interesse tanto da meritarsi un posto di primo piano sulle locandine elettorali.
Flavio Vergani
 
 

0 commenti: