Header

Questo Oscar lo abbiamo vinto tutti insieme
La vita è come un film, spesso prendono gli applausi gli attori che calcano il palcoscenico, ma dietro loro ci sono figure importantissime che meriterebbero ben altra considerazione. Il regista, i cameramen, chi monta il palco, i team di logistica che con fatica gestiscono le esigenze dei singoli, i servizi generali che pensano al quotidiano con attenzione e precisione.
Non si dimentichino queste persone nel momento del successo, sarebbe cosa gravissima che cancellerebbe ogni valenza di quel che si è fatto. Un film vince l'Oscar, ma dietro ad un film c'è uno staff che merita sempre l'applauso.
Per cui, nell'Oscar vinto dal Pro Patria Club dopo le tre splendide puntate della festa della birra, il presidente Centenaro e il vicepresidente Pellegatta vogliono far salire idealmente sul palco tutti gli artefici del successo. Le maglie"orange" che sono state attori principali dietro i fornelli, dietro le casse, dietro il gazebo, tra i tavoli con la gente,  interpretando  il copione in maniera perfetta. Il grande Roberto Lusetti, anima della festa, che non si è risparmiato nel cucinare volumi di pasta e non solo che avrebbero sfamato un intero esercito. Grazie a chi tra un tempo e l'altro dello splendido film ha mandato in onda il proprio spot pubblicitario, perché solo così si è riusciti a fare di un idea uno splendido capolavoro. Grazie a chi ha montato la colonna sonora del film, all'orchestra di Paolo Argento con i suoi ritmi terzinati, agli Octave dai ritmi indiavolati e alle "Sensazioni Forti"che seppur fermate dal destino hanno dato il loro contributo alla festa con la disponibilità e simpatia. Ai tecnici del service che hanno sofferto sotto il sole per dare luce e colore allo show.
Grazie al pubblico che ha applaudito allo show più bello dello scorso week end, era tantissimo e ci ha impressionato e commosso. In particolare grazie a chi è ormai spettatore di prima fila come i ragazzi del Tigrotto che ci hanno fatto sentire la loro vicinanza in maniera commuovente e partecipata. Grazie a chi passando di lì  si è incuriosito e ci ha conosciuti per la prima volta, diventando parte di noi. Grazie a chi ci è stato vicino anche solo idealmente, con un consiglio o anche  con una critica costruttiva, alla stampa che ha voluto comunicare il nostro evento e a tutti quelli che leggendo questo articolo non si sono sentiti citati. Perdonateci, forse il vostro nome ci verrà in mente tra un attimo, ma è come se vi avessimo ringraziati. E, quell'Oscar che il capitano ha alzato nella notte di sabato scorso è il miglior simbolo della vittoria della squadra che ha meritato il titolo mondiale per abnegazione e impegno.
Siamo fieri e orgogliosi della nostra squadra fantastica, una squadra che non sbaglia mai una partita, ma anche dei nostri "abbonati"che mai ci fanno mancare la loro presenza. Grazie, abbiamo vinto tutti insieme, ha vinto la Pro Patria. Ora, questo film, necessita di una replica. Cambierà la trama, ma non il titolo che sempre sarà "Uniti si vince".

Il presidente : Roberto Centenaro
Il vice-presidente: Giovanni Pellegatta

0 commenti: