Header

Dopo l'arrivo di Antonelli come direttore tecnico e di Panizzi, ecco che la Reggiana invia a Busto Matteo Arati centrocampista del 1990 che ha giocato a Bassano il girone di ritorno dell'ultimo campionato. E' definito un jolly di centrocampo
Insomma, il filo diretto Busto -Reggio è sempre ben attivo. Scusate se insistiamo, ma chiamare una "normale anomalia" questo calcio mercato one to one lo troviamo riduttivo e non ci riesce far finta di niente. Se i motivi delle cessioni che hanno portato i giocatori da Busto a Reggio sono stati spiegati ieri dal patron(senza peraltro convincere pienamente), il percorso inverso non ha una logica.
 Che tra le due società ci sia tutto questo amore che porta a scambiarsi giocatori e dirigenti è molto strano e non può essere liquidata come una normale anomalia. Crediamo che ci sia dell'altro, cosa non lo sappiamo, ma certamente la cosa non passa inosservata.
 

0 commenti: