Header



Uno dei lati più affascinanti dei tifosi tigrotti è che trovano la Pro Patria dappertutto. Perché c'è sempre una traccia, un filo che conduce alla propria passione. Che ci accolga o che dobbiamo andare a cercarlo.

Ringrazio i Pisos, Lorenzo e Pamela Pisani che con Cristina Castelli hanno ritagliato un momento biancoblù speciale a Londra.

- andiamo a trovare Cusatis, te lo salutiamo?

Oh sì, grazie. Immensamente. Perché lo diciamo sempre: i presidenti, gli allenatori, i giocatori passano, ma resta la Pro, la maglia. Vero. Rimane però nel cuore chi non la dimentica e appartiene per sempre alla famiglia di Busto e della Valle.

Come Giovanni. Non è stata una partenza facile e so di averlo ferito con un articolo, dopo le sconfitte iniziali, preoccupata per i nervi dei giovanissimi che stavano saltando. L'ho scritto per amore della Pro e sono felice che Cusatis abbia invece guidato quei ragazzi verso un risultato straordinario.

Si è dimostrato tenace e solido, ha preso i tigrotti e li ha fatti diventare i campioni che solo l'ingiustizia sportiva non ha permesso di proclamare ufficialmente.

Di quei giorni oltre alle emozioni delle partite come una cavalcata furiosa e inarrestabile, ne ricordo una speciale tra i bambini a scuola. E rubo le parole a uno di loro delle Bellotti, per dire grazie

"le vogliamo bene... Perché ci ha spiegato che con la forza di volontà ce l'ha fatta ed è diventato Mister Cusatis"


Yes, we can with Giovanni. Forever Tiger.

Thank you, Pisos.


Marilena Lualdi

0 commenti: