Header

PERILLI 6 Reattivo sulla conclusione
in avvio di Fink, deve inchinarsi
alla giornata di grazia di Fischnaller
che gliene fa addirittura
quattro: due annullati per off
side, ma due buoni.
GUGLIELMOTTI 6 Generoso e diligente
come sempre, nella ripresa
confeziona da solo l’azione
del possibile pareggio, prima di
farsi espellere per un brutto intervento
a gamba tesa su Branca
che gli farà saltare la sfida salvezza
col Mantova.
ZARO 5.5 Pur impegnandosi,
non brilla
come col Novara, soffrendo
la qualità degli
avanti di casa.
ANDERSON 5.5 Il britannico
prova a tenere
duro, ma a tratti si
perde e si perde gli
avanti avversari.
PANIZZI 5 Marras lo manda in
aria sull’1-0 . Troppo spesso in
affanno: non convince.
GRAHAM 5.5 )Subito titolare,
il primo giocatore neozelandese
della storia della Pro fatica
ad entrare in partita, soffrendo
la verve degli esterni biancorossi.
Da rivedere.
ULIZIO 5 Né carne, né pesce.
Non riesce a dare né sostanza al
centrocampo, né tantomeno qualità.
GIORNO 5 Non è nato centrocampista
ma da un calciatore
della sua tecnica è giusto pretendere
sempre di più.
TAINO 5.5 Solito carattere, solita
generosità, solita abnegazione:
ma stavolta non basta.
SERAFINI 5.5 Se non si gioca a
pallone, ma a tirare la palla lunga
in avanti, il capitano diventa
quasi inutile.
BACLET 5.5 Generoso in fase di
ripiegamenti difensiva, a tal punto
da rischiare per irruenza un
doppio giallo, il francese in avvio
di ripresa non arriva d’un soffio
alla deviazione vincente sul
traversone di Guglielmotti.
ARATI 6 E forse la note più lieta
della trasferta di Bolzano. Anche
se la condizione non c’è ancora,
dimostra di essere
l’unico vero centrocampista
di questa
Pro Patria.
TERRANI sv Prova a
farsi notare nella ripresa
con un tiro insidioso
dalla distanza, ma
nulla più.
CASATINI sv Entra in
occasione dell’espulsione
di Guglielmotti, per provare
a riequilibrare la squadra ed
evitare un passivo più pesante.
OLIVEIRA 5.5 Il materiale è quello
che è, ma l’approccio avuto
dalla Pro Patria nel primo tempo
è assolutamente da rivedere.
Nella ripresa, con cambi ed accorgimenti
tattici, riesce comunque
a rianimare la squadra che,
dopo aver sfiorato il pareggio, si
perde nell’ennesima ingenuità
difensiva. 

0 commenti: