Header

PREALPINA DEL 22 SETTEMBRE 2014
La rassegna stampa odierna ripropone dubbi e preoccupazioni già ampiamente trattati su questo blog.
PROVINCIA DEL 22 SETTEMBRE 2014
La “Provincia di Varese” fa appello a patron Vavassori invitandolo a rispondere alle domande di Pippo Antonelli che dopo il match con il Novara è uscito allo scoperto denunciando la situazione insostenibile creatasi dopo le scelte di Vavassori. Ci si augura che il patron non rovini quanto fatto di buono a Busto con un finale che non lo assolverebbe da responsabilità precise.
Si pone l’attenzione sul senso di abbandono del patron nei riguardi della sua creatura e della necessità di dare risposte concrete a chi lui stesso ha presentato al pubblico di Busto durante la sua ultima conferenza stampa.

PROVINCIA DEL 22 SETTEMBRE 2014
La “Prealpina” invece si fa una domanda che qui è da molto che ci facciamo, ossia se il direttore generale del Monza Ulizio sia in qualche modo coinvolto nelle operazioni di mercato della Pro Patria.
Ulizio, padre del calciatore in rosa alla Pro Patria, ha un passato da dirigente nel Montichiari e nel Bellaria ed ora è direttore generale del Monza.
Un ruolo che gli impedirebbe di agire per nome e per conto di altre società, soprattutto se iscritte nello stesso girone dei brianzoli, ma anche in altri visto che il concetto di multiproprietà sposato da Lotito non è ancora stato regolarizzato.

La domanda che si pone la Prealpina ha certamente un senso visto che se l’arrivo da Monza di diversi giocatori potrebbe avvalorare questa tesi, oppure essere solo una coincidenza (e non un indizio). Sta di fatto che più di un episodio accaduto recentemente rende concreto il dubbio e apre un inquietante scenario a tale proposito.

Per cui si attende una risposta chiara di patron Vavassori alle domande poste da Antonelli, occasione per chiarire i ruoli interni alla società e i motivi per i quali sorgono domande a riguardo di interlocutori di mercato che, seppur non in organigramma, vengono ripetutamente accostati dagli addetti ai lavori alla Pro Patria. 

Flavio Vergani


0 commenti: