Header

 
Riportiamo l'articolo 42 del regolamento che norma e disciplina le attività della Lega professionisti.
Il comma 4 precisa che solo in caso di amichevole è possibile non schierare la miglior formazione, comunicandolo agli spettatori. Ne segue che in campionato non esistono deroghe.
Per cui giocatori come Arati e Botturi che vantano un considerevole numero di gare tra i professionisti esclusi addirittura dalla presenza in panchina a nostro avviso rappresentano un elemento di riflessione sul rispetto delle regole. I due sono sotto contratto e quindi a disposizione del tecnico Oliveira, tutto quello che ne impedisce l'utilizzo meriterebbe un approfondimento da parte degli organi competenti e del Associazione calciatori. Soprattutto considerando il livello medio(basso)dei reparti di competenza.
 
 
 
Art. 42

Norme generali per l'attività

1. I calciatori tesserati per le società associate alla Lega non possono, senza il nulla-osta della

F.I.G.C. e della società di appartenenza, partecipare a gare ufficiali od amichevoli in squadre di

società estere.

2. Le società non possono far partecipare a gare o ad allenamenti calciatori tesserati per altre

società, o valersi di essi o di altri tesserati professionisti per qualsiasi attività sportiva, senza la

preventiva autorizzazione della società di appartenenza.

3. I calciatori e gli altri tesserati professionisti non possono fornire comunque le proprie prestazioni

per altre società, senza la preventiva autorizzazione delle Leghe competenti e della società di

appartenenza.

4. Le società che non intendono schierare la migliore formazione nelle gare amichevoli devono

darne tempestiva comunicazione alla Lega e notizia al pubblico a mezzo di comunicato stampa.

0 commenti: