Header

La Pro Patria viaggia versò Salò senza gli infortunati Gerolino e Baclet (fermo fino al 6 gennaio)e senza D'Errico misteriosamente fuori dalla lista dei convocati.
Che il ragazzo fosse un po' indisciplinato lo si era ben capito nelle scorse settimane e che al direttore generale Tricarico non fosse piaciuto il suo atteggiamento nella gara interna con l'Alessandria era altrettanto cosa nota. Per cui queste dovrebbero essere le logiche conseguenze.
Sta di fatto che dopo aver rinunciato a Bovi e Arati per lungo tempo, ora si rinuncia anche al talento D'Errico.
In altri tempi cose del genere sarebbero state risolte prima che potessero accadere, ora è tutto più difficile e complicato.
Per una squadra con evidenti limiti tecnici come la nostra auto privarsi di un giocatore di spicco è il modo migliore per farsi del male da soli(la gara di Pordenone insegna) e questo è davvero un segnale negativo.
A Busto si era riusciti a mettere le briglia a Cozzolino, non dovrebbe essere un problema metterla a D'Errico, ma evidentemente molto è cambiato da allora.

Intanto è stato ufficializzato Castellazzi come allenatore in seconda. Chi lo conosce lo descrive come ottima persona abile nel costruire un forte clima di team all'interno dello spogliatoi.
A lui il nostro in bocca al lupo per questo esordio in prima squadra. Anche se, permetteteci di dire, che iniziano ad essere troppi i debuttanti in panchina. Forse, per situazioni del genere occorrerebbe pensare a vecchi lupi di mare che potrebbero diversamente gestire il processo di crescita di un gruppo davvero giovane(troppo)per la categoria.


CONVOCATI:
Anderson, Arati, Botturi, Bovi, Candido, Cannataro, Cannoni, Casantini, Giorno, Guglielmotti, Lamorte, Melillo, Moscati, Panizzi, Perilli, Romeo, Serafini, Taino, Terrani, Zanier, Zaro.

Flavio Vergani

0 commenti: