Header

Simone Perilli  5,5:  Evita innocenti evasioni ma la regola del 2 (fichi a partita) sa tanto di maledizione. Stregato

Davide Guglielmotti  6,5:  Costringe Capuano a metter mano allo scacchiere. Tumultuoso (dal 71′


Liam Graham  6: Il Kiwi si getta nella mischia rispettando le consegne. Collaterale)

Adolfo Gerolino 5,5: Il giro palla arretrato meriterebbe più sussiego. Impulsivo


Myles Anderson 6: L’attacco aretino è sfuggente. Lui bada al sodo finchè può. Equalizzatore


Marco Taino  6:  Il Barba segue lo spartito senza improvvisare. Sommesso


Roberto Candido 6:  L’unico a buttarsi dentro neutralizzando l’imboscata amaranto. Aggressivo


Matteo Arati 5: Cercasi centro di gravità permanente. La cabina di regia necessita altra pasta. Destituito

(dal 64′ Francesco Giorno  6: Frigge in panca prima di giocarsi la chance della stagione. Smanioso)

Nicolas Bovi  5,5:  A centrocampo i conti non tornano e l’energia non basta a tappare le falle. Azzimato (dal 90′ Giovanni Terrani  s.v.: Il cambio della staffa a babbo (quasi) morto. Accessorio)


Andrea D’Errico 6:  Se la prende comoda accendendosi solo quando il gioco si fa duro. Contundente


Matteo Serafini  6:  Il Maschio Alfa salva il tabellino con il tap in della speranza. Illusorio


Alain Baclet  5,5:  Lontano da Serafini vive di stenti sognando l’area di rigore. Emarginato


Allenatore: Aldo Monza 5: Indossa lo smoking pensando alla cena di gala ma si ritrova in trattoria. Spiazzato    

 Arbitro: Fabio Schirru di Nichelino (Lacalamita / Viola)  6: Amante del giallo, lo abbina a nastro a chi gli capita a tiro. Monomaniaco

0 commenti: