Header


Ospite d’onore al Pro Patria Club che ha voluto salutare mister “Lulù” Oliveira con i piatti della tradizione bustocca prima della sua partenza da Busto.
Il risotto magistralmente cucinato dal maestro Giannino Gallazzi e dal suo staff e la salamella, o meglio il cotechino, diventato ormai simbolo della tradizione biancoblu sono stati il regalo dei tifosi per il tecnico che ha particolarmente gradito il menù a lui dedicato.
Lulù accompagnato dalla compagnia e dalla dolcissima Giulia si è emozionato nel toccare con mano l’affetto dei tifosi presenti in grande numero nella sede del sodalizio del presidente Centenaro.
Un allenatore entrato nei cuori della gente per la sua umanità e simpatia che hanno fatto breccia tra le tifoseria nonostante i risultati sul campo non eccezionali.
Oliveira partirà lunedi prossimo per la sua Sardegna e con lui porterà via un buon ricordo dei tifosi della Pro Patria e del suo amico Giancarlo Bacchi che sempre lo hanno sostenuto e incoraggiato in questi mesi di lavoro.
Particolarmente amareggiato il presidente Centenaro che a riguardo dell’esonero ha commentato:” Non condivido per niente questo esonero arrivato dopo un pareggio con la prima in classifica. Credo che paghi certe decisioni non in linea con le direttive societarie, ma questo a mio avviso è un comportamento retrodatato che non si usa più. Sembra di essere nel Medioevo. È la squadra che ha bisogno di rinforzi e non è certo allontanando l’allenatore che si risolvono i problemi".

 
Flavio Vergani

0 commenti: