Header


Continua senza sosta il programma di mister Montanari che sta torchiando i tigrotti per far ritrovare loro la miglior condizione atletica. Primo obiettivo da raggiungere velocemente per non far accadere che la campagna di rinforzo non produca frutti a causa dello scarso fiato nei polmoni. Serve una revisione totale dei metodi fin qui seguiti che non hanno prodotto risultati in ben 5 mesi di campionato.

Invece, sembra che a livello tattico l’ex Reggiana voglia insistere con il modulo 4-2-3-1 con Pisani e Botturi coppia centrale di difesa, Guglielmotti e Taino o Panizzi a sinistra, poi i due frangiflutti Calzi e Palumbo con D’Errico e Candido sull’esterno a supporto di Baclet e Serafini.

Sinceramente leggere questa formazione e trovarci sul fondo della classifica appare incredibile. Ma appariva impossibile anche essere retrocessi ai tempi di Tesoro con giocatori che poi raggiunsero la serie B come Caglioni, Som, Pacilli, Sarno e tanti altri. Per cui stop con le illusioni a basso prezzo. Sarà terribilmente dura l’impresa dopo gli errori commessi da patron Vavassori che si è seduto al tavolo con le persone sbagliate  facendogli adottare la Pro Patria per ben 5 lunghi mesi. Un periodo durante il quale si sono commessi danni non semplici da riparare.
A Novara mancheranno Calzi squalificato e Arati colpito da virus influenzale per cui potrebbe essere adeguato al ruolo mancante Bovi, ma non è escluso il ricorso a qualche altra soluzione tattica per sorprendere i piemontesi orfani di bomber Gonzales.

Le alternative ora non mancano e sarà il mister che dovrà trovare la formula magica per far inseguire il sogno salvezza.

Flavio Vergani

0 commenti: