Header

 La Lega Pro ha erogato alle società aventi diritto i corrispettivi derivanti dalla Legge Melandri per la ripartizione dei proventi per l'organizzazione dei settori giovanili. Entro la scadenza fissata al 16 febbraio, è stato dunque eseguito quanto previsto - per il cosiddetto minutaggio e la politica dei vivai - dalla delibera assunta all'unanimità dall'assemblea delle società del 4 agosto 2014 e dalle conseguenti disposizioni precisate nei comunicati ufficiali del 12 agosto e 11 novembre 2014.
Per avere un' idea delle cifre in gioco vi diciamo che nelle prime 10 giornate di campionato la Lega Pro ha stanziato complessivamente 1,6 milioni di euro che si dividono le 60 squadre partecipanti. Una divisione non equa, perché appunto si basa sul minutaggio dei più giovani (nati dal 1992 in giù) e ci sono squadre che, per tentare l'assalto alla serie B o perché comunque facoltose, mettono in campo giocatori esperti che spostano i contributi verso le società più virtuose.
Partendo da questa base, la Lega ha quindi ipotizzato un forfait di 9 euro a minuto per ogni singolo giocatore che varia, poi, in base a chi va in campo: sono 9 euro per i nati nel 1994, diventano l'80% di 9 euro per i '93, ed il 60% per i '92 ma, allo stesso tempo, c'è un aumento del +20% per i nati nel 1995 e così via.
Flavio Vergani


0 commenti: