Header

da sinistra a destra: Pisani, Palumbo, Brunori, Casolla
Sono stati presentati questa sera i quattro nuovi acquisti della Pro Patria: Pisani, Palumbo, Brunori e Casolla.
Un volto noto, quello di Pisani, che ha fatto tornare indietro il nastro della storia biancoblù al campionato 2008/2009, quando la Pro Patria sfiorò la promozione in serie B.
Lo stesso Pisani ha confessato che nonostante abbia poi cambiato una squadra all'anno in nessuna piazza ha mai avvertito il magico clima trasmesso da Busto Arsizio. Un discorso già sentito da Polverini e Calzi che testimonia in maniera chiara che chi ha un cuore e un anima vera non può non amare questi colori e questa maglia.
Ecco le dichiarazione dei ragazzi.

Pisani:" Qui ho vissuto la mia stagione migliore. Ora la situazione  è difficile, ma con la caratteristica fame dei tigrotti possiamo venirne fuori. Avremo subito un derby difficile con il Novara che punta alla promozione, una squadra forte che si è ulteriormente rinforzata, ma le motivazioni potrebbero fare la differenza nell'arco dei 90 minuti. Ricordo ogni dettaglio delle partite con il Novara degli anni scorsi con la Pro Patria quando abbiamo sempre perso.
Qui a Busto é cambiato tutto, non ci sono più i miei compagni, non conosco più nessuno,  ho trovato uguale solo lo stadio e Saverio Granato, nemmeno troppo invecchiato. Quando sono venuto con l'Arezzo avevo visto una buona Pro Patria che non meritava la sconfitta. Ma, comunque, voglio precisare che sono tornato qui a prescindere dalla forza della squadra.
Non ho fatto una scelta coraggiosa come potrebbe sembrare, ma una scelta istintiva. In nessuna società mi sono mai sentito a mio agio come nella Pro Patria. Ho maturato l'idea di tornare nell'ultimo giorno di mercato quando ho preso la decisione di lasciare Arezzo.
Ricordo il Dream team, un gruppo formidabile fatto di uomini veri. Sento ancora Anania, Urbano e Polverini. Sono a Busto in via definitiva e spero di rimanerci a lungo".

Casolla : "Provengo dal San Marino una società in lotta per non retrocedere, ho voluto cercare nuovi stimoli in un'altra città. Sono a Busto con la formula della piena proprietà per la Pro Patria e spero di fare un contributo per la salvezza. Sono un attaccante puro."

Palumbo: Vengo da Reggio Emilia e ho accettato Busto per trovare continuità di rendimento.
La classifica é difficile ma possiamo puntare a far bene. Lo scorso anno giocavo nella Cavese come mezzala accompagnando spesso l' azione fino alla fase finale tanto da realizzare 14 reti.
Comunque mi adatto in tutte le zone di centrocampo. A livello di condizione fisica sto bene.A Reggio sostenevo allenamenti che duravano fino a due ore e mezzo per cui mi sento pronto per scendere in campo. Arrivo a Busto con la piena proprietà della Pro Patria.

Brunori: Sono un attaccante che ha avuto esperienze a Foligno e alla Reggina. Ho risposto a chiamate della nazionale di categoria. Come dice mister Montanari che conosco per il suo passato a Reggio ho dei numeri importanti che purtroppo non sono riuscito a mostrare. Spero sia questa l'occasione per dare una mano al gruppo per la salvezza. Arrivo a Busto con la piena proprietà della Pro Patria.
Flavio Vergani

0 commenti: