Header


 

Siamo dalla stessa parte. Dobbiamo stare dalla stessa parte. Ed è forse l'ultima occasione per dimostrarcelo.
Possiamo amarci alla follia o detestarci, capirci alla perfezione o peccare in reciproca comunicazione: ma dovremmo essere dalla stessa parte, giocatori e tifosi biancoblù. 

Stasera più che mai. Chi per devozione alla maglia, alla storia di una Pro Patria che nella storia vuole rimanere ma passando per il futuro. Chi per orgoglio personale. Chi per rabbia. Chi per tristezza. Chi perché non ne può più, chi perché ne vuole ancora.  

Questa sera, contro il Pordenone che sta recuperando punti e fiducia e che vuole venire qui a completare questo cammino di risalita, abbiamo davvero l'opportunità finale: prima ancora di salvarci, quella di dimostrarci dalla stessa parte, sul campo e sugli spalti. Non occorrono parole, bastano uno sguardo, lo spirito e - certo - anche un risultato.  

Ce lo siamo chiesti ripetutamente, ora dobbiamo risponderci: vogliamo salvarci?  

Marilena Lualdi

giornalista de "La Provincia"

0 commenti: