Header


Lumezzane in caduta libera
Cade il Lumezzane nel recupero con l’Arezzo svoltosi ieri pomeriggio e quindi bresciani quanto mai invischiati nella lotta per non retrocedere. Ne segue che a Busto arriverà una squadra che seppur dovrà rinunciare a Belotti espulso durante la gara vorrà vendere cara la pelle per riscatatrsi dalla magra figure di ieri. Mister Braghin è sempre più traballante sulla panchina rossoblù, ma si spera possa resistere fino al prossimo turno anche per permettere ad Andrea “Statistiche”di non mancare al consueto saluto con il tecnico dei bresciani, un vero e proprio idolo per Andrea che non perde appuntamento per omaggiarlo di attenzioni ogniqualvolta l’occasione lo permette.
Il ritorno di mister Firicano
A proposito di mister salutiamo il ritorno in panchina di Aldo Firicano che da ieri è il nuovo allenatore del Forlì che milita nel girone B di Lega Pro. In bocca al lupo!
Brunori goal!
Applausi al nostro giovane Brunori che ha realizzato una doppietta nella gara vinta dalla rappresentativa nazionale di categoria con la Nord Korea. Il giovane attaccante biancoblù ha giocato il secondo tempo gonfiando subito la rete.
La ritrovata amicizia con il Milan
Da ultimo si apprende che il 25 marzo verrà effettuata l’amichevole Reggiana Milan. Insomma, l'ex patron Vavassori ha mantenuto la promessa di recuperare il match Pro Patria Milan, sospeso nel gennaio del 2013 per cori razzisti verso Boateng, ma probabilmente il Milan è stato confuso dagli intensi movimenti di calciatori (e non solo) da Busto verso Reggio Emilia tanto da concordare l’amichevole con la con la Reggiana e non con la Pro Patria. Poco cambia, la Reggiana  sembra essere un organismo geneticamente modificato nato dalle cellule embrionali made in Busto Arsizio che hanno ben attecchito in quel di Reggio originando un organismo di categoria superiore. Un miracolo per chi ama l’Ogm, una patetica copiatura dell’originalità per chi ama le cose di una volta e sorride divertito nell’osservare una chiara mancanza di originalità. Qualcuno le chiama anomale normalità, altri normali anomalie, altri ancora la fine del calcio credibile. La sostanza non cambia, si può vendere, affittare, multiproprietizzare, ma non si potrà mai disporre della proprietà vera della Pro Patria. Che rimane a Busto, con o senza fidejussione, con o senza Lega Pro. Inutile tentare di produrre cloni dell'orginaled altre parti. Sono tentativi destinati a fallire.
Flavio Vergani

 

0 commenti: