Header


Francesco Baranca di Federbet
Francesco Baranca è il responsabile di Federbet che ha denunciato alla procura di Busto Arsizio l’andamento a suo avviso anomalo di alcune gare della Pro Patria.
In una lunga intervista rilasciata a www.tuttolegapro.com il dirigente affronta un viaggio nel mondo delle scommesse, rivelando particolari agghiaccianti.
Come dice il mio amico Bacchi, se gli articoli sono troppo lunghi, passa la voglia di leggerli, ma questa volta l’invito è di arrivare fino in fondo.
Se non ci credete crediamo vi basterà leggere un estratto di questa intervista che lascia senza fiato:

Si può capire, guardando una partita, se è truccata o meno?
"Nel momento in cui c'è una manipolazione in atto lo spettacolo in campo non è dei migliori. Tendo sempre ad accomunare doping e partite truccate. Entrambi sono cancri del calcio ma con una grande differenza: mentre il primo, attraverso l'utilizzo di sostanze illecite, serve ad aumentare la prestazione, nei match tarocchi proprio la prestazione viene svilita perché si è costretti a commettere degli errori. Il marchio di fabbrica delle partite truccate è la seguente azione di gioco: l'esterno scende sulla fascia, salta un uomo, crossa in mezzo laddove i difensori centrali non si muovono di un centimetro in modo che l'attaccante arrivi con tutta calma davanti la porta e segni senza problemi. Se andiamo a vedere i dati, su 100 partite truccate 98 hanno questo tipo di copione. Ora che ve l'abbiam svelato magari diventa più difficile farlo (ride NdR)".

A Busto, nel passato ne abbiamo viste di peggio, sta alla magistratura scoprire se si trattava di “broccaggine pura”, come tutti abbiamo più o meno sempre sostenuto, o se ha ragione Francesco Baranca.
CLICCA QUI PER LEGGERE L'INTERVISTA

0 commenti: