Header


Dopo il tifoso isolato che ha offeso l'arbitro con conseguente multa, il Giudice sportivo ha preso ancora la targa della Pro Patria verbalizzandole una nuova multa di 500 euro. Questa volta per colpa della "marmitta" che ha emesso troppi fumi.

Il Giudice Sportivo ha inflitto 500€ alla società Aurora Pro Patria 1919 "perché propri sostenitori introducevano e accendevano un fumogeno che veniva lanciato sul terreno di gioco, senza conseguenze".

Un turno di squalifica a Marco Chimenti del Renate, mentre entra nuovamente in diffida Marco Taino alla decima ammonizione stagionale

0 commenti: