Header


Importanti novità ci giungono in anteprima dalla disastrata Lega Pro, che dopo un anno da brividi, cerca di re-inventarsi per ritrovare l’identità persa.
Cambia il valore della fidejussione a garanzia dei calciatori, la famosa signorina che ha finora impedito il matrimonio tra la Pro Patria e una nuova dirigenza.
Una signorina che diventa da quattro soldi, passando da 600 mila euro a 400 mila con possibilità di diminuirla di altri 100 mila euro se la società avrà un monte stipendi sotto il milione di euro (caso molto probabile per la Pro Patria).
Nel caso di monte stipendi fino a 2 milioni di euro lo sconto sarà di 50 mila euro
Per quanto riguarda i contributi per i giovani si avranno solo per rose composte da massimo 24 giocatori di cui almeno un terzo Under 21. Possibilità di tesserare solo 5 giovani, ma in tal caso la contribuzione sarà inferiore.

Infine, termina la pacchia riguardante le partite in diretta su Sport Tube che non saranno più a “uffa”, ma a pagamento.

Si spera, ovviamente in un proporzionale aumento della qualità d’immagine e di commento, sperando che almeno i nomi presenti sulla distinta possano essere correttamente letti e decentemente pronunciati.
Flavio Vergani

0 commenti: