Header

Perilli: 5,5
Incerto sulle uscite, non impeccabile sul secondo goal del Monza.

Guglielmotti: 6
Partita sufficiente del terzino bustocco oggi più attento a difendere che ad attaccare

Taino 6,5
Amiamo i terzini che si sganciano e con intelligenza la servono in mezzo senza sparacchiare sperando nella Provvidenza. Oggi abbiamo visto uno sganciamento perfetto, un controllo sul tempo notevole e un assist a Serafini da terzino esperto. Poi, non lo abbiamo mai visto inseguire l'avversario, vuol dire senso della posizione

Pisani: 6,5
Partita sufficiente del centrale bustocco che ormai ci ha abituati a considerare normale quello che prima era speciale. Quando esce per un lieve infortunio la difesa avverte vuoti d'aria e torna a ballare. Insostituibile.

Lamorte: 6
Solita partita attenta del centrale bustocco ex riserva di Gerolino secondo  il Vangelo del calcio secondo Marco. Non è risorta Lamorte, era il Vangelo che era apocrifo.

Arati: 5,5
Non nella sua miglior giornata, si vede poco e incide ancor meno.

Giorno: 5
Cercasi disperatamente quel giocatore che tutti ricordiamo. Si ostina a giocare a centrocampo con disinvoltura pari a quella che serve agli avversari per rubargli palla tirandosi addosso le ire dei tifosi e dei compagni. Se non cambia va a finire come con Ghidoli.

Palumbo: 7,5
Monumentale a centrocampo per intelligenza calcistica, fisico e senso del gioco. Un goal capolavoro incornicia la sua prestazione da vero leader.

D'Errico: 6
Croce e delizia va capire di avere i numeri tanto da colpire un palo tirando dalla lunetta del calcio d'angolo. Ma, come spesso accade, si dimostra discontinuo e con una parvenza che lo fa sembrare un po' distaccato da quello che fa.

Serafini: 6,5
Segnare i rigori è obbligatori secondo la teoria, non è semplice in pratica. Per cui diamo merito a Matteo che negli ultimi tempi non ne ha sbagliato uno. Detto questo diciamo che oggi non ha sfruttato assist golosi per uno come lui, tirando spesso in meta.

Baclet:6,5
Il Panterone ha dato l'anima pur di dedicare un goal alla sua piccola presente in tribuna. Seppur in riserva di energie lotta fino alla fine senza risparmiarsi.

Mister Montanari: 7
Vince nonostante il largo turn over, ha dato gioco e identità alla squadra, i suoi giocatori parlano tutti un gran bene di lui. E' questo vale moltissimo.



0 commenti: