Header

Ha lottato per tutto il campionato, ma all'ultima giornata ha perso la sua partita contro il male che lo sfidava da qualche tempo, l'indimenticato e indimenticabile Vincenzo Cosco.
Una rivincita della malattia che Vincenzo aveva sconfitto 18 anni fa, tornata rinforzata e determinata  e questa volta
 ha avuto la meglio. Nonostante i soli 51 anni di Cosco..
Dovremmo dire "ex allenatore della Pro Patria", ma per la tifoseria bustocca, ricca di affetto e sentimenti forti per chi se li sa meritare, è sempre "stato uno di noi".
A dimostrazione di questo sono stati i messaggi circolati questa mattina appena appresa la notizia.
Il Presidente Centenaro affranto e incredulo lo ha ricordato per il suo senso di appartenenza, il "Lele", che fin dalle quattro del mattino ha appreso la triste notizia,scriveva la sua tristezza per la partenza del "Bufalo" con profonda partecipazione.
Vincenzo era uomo semplice che ha saputo farsi amare per le sue doti umane, il suo stile e la sua passione per i nostri colori.
Ora, è partito per la trasferta eterna, ma non giocherà mai fuori casa perché, anche lassù, sentirà forti le voci dei molti tifosi che lo inneggeranno e lo sosterranno. Tifosi di tutta Italia che hanno avuto modo di apprezzare e stimare un serio professionista e un uomo dai ricchi valori.
Ai famigliari di Vincenzo porgiamo le nostre sentite condoglianze.
Ciao Vincenzo.
Direttivo Pro Patria Club

0 commenti: