Header


Ad occhio e croce il presidente del Lumezzane ha perso un’occasione per tacere visto che le sue dichiarazioni sono state considerate dal popolo dei social una dichiarazione di guerra (sportiva, ovviamente).
E’ scattata la scintilla che ha acceso il popolo biancoblù che già da ieri si sta preparando per sostenere le tigri bustocche.
E’ il web il canale scelto arruolare il maggior numero di tifosi possibile che possano far sentire la propria voce nel sabato più importante del campionato.
Come noto, la reattività del mondo web è veloce ed incisiva ed è partito subito il “flash mob” virtuale, ossia azioni di aggregazione che si realizzano con un gesto comune e condiviso per rinforzare il senso di appartenenza e il team spirit.
Una martellante presenza che minuto dopo minuto sta invadendo il mondo social biancoblù che ha creato un’onda sempre più alta e coinvolgente. Entro sabato si prevede uno tzunami di passione.
Due le azioni che in questo momento stanno dilagando come virus ad energia positiva. Su Twitter ecco l’hastag #iostoconmarcellomontanari per solidarizzare con il nostro valoroso allenatore e fargli sentire tutta la vicinanza della tifoseria dopo l’attacco subito,  mentre su Facebook è iniziata la corsa per cambiare l'immagine di copertina e si volesse esagerare anche del profilo,con la foto del cuore biancoblù che pubblichiamo. Una foto diventata l’icona rappresentativa della tifoseria. Un distintivo virtuale che da oggi a sabato rappresenterà un obbligo per chi vorrà sentirsi parte dell’impresa: sostenere le tigri fino alla vittoria. Tutti contro di noi, noi contro tutti  lo slogan del passato che non è passato di moda e viene virtualmente gridato dalla rete facendo sobbalzare il cuore.
Un cuore che batte forte, nonostante gli infarti subiti durante l’anno che vuole andare in tachicardia pur di vivere la forte emozione della salvezza.
Cambiate anche voi la vostra immagine di copertina ( e di profilo se volete esagerare)per far corpo unico con la tifoseria bustocca chiamata a sostenere i ragazzi nella madre di tutte le partite. Molti giocatori lo hanno fatto o lo stanno facendo, capitanati da Gianpaolo Calzi, uno con il cuore a strisce biancoblù, proprio per unire in un unico abbraccio chi scenderà in campo con chi sarà sugli spalti.

Forza Pro Patria!

0 commenti: