Header


Week end da dimenticare per patron Vavassori che vede capitolare entrambe le sue squadre del cuore. Dopo la Pro Patria, cade la Reggiana a Bassano, nonostante gli amaranto abbiano goduto dell’enensima superiorità numerica (dopo quella di Ascoli)per l’espulsione di un giocatore del Bassano. Dopo i tempi supplementari giocati con un Giannone che voleva fare il Messi dei poveri  facendosi sostituire per la sterilità delle sue giocate, ecco i calci di rigore. Mister Colombo si ricorda del consiglio del patron che consigliò di fare di Bruccini il rigorista di riferimento dopo i molti rigori falliti da Ruopolo e compagni. La mossa questa volta non porta vantaggi e il “Bruccio” sbaglia il primo rigore. Poi è il portiere del Bassano a fare la diferenza.
Bassano che merita il passaggio del turno dopo aver dominato a Reggio Emilia e aver giocato in 10 per metà del secondo tempo.
Per gli ex Pro Patria l’ennesima delusione di un play off perso. Evidentemente è destino che chi veste o ha vestito la maglia biancoblù abbia vita difficile negli spareggi di fine stagione.
Finalissima Como Bassano, ossia due squadre del girone A che si dimostra come il più competitivo dei tre.
Alla fine il calcio ha una sua logica, retrocedono AlbinoLeffe, Pro Patria e Pordenone, ossia chi ha sempre stabilmente occupato le ultime tre posizioni e va in finale il Bassano arrivato primo a pari merito con il Novara.
 

Flavio Vergani

0 commenti: