Header

Calcioscommesse: quando le amicizie in Lega alleggeriscono le squalifiche

   
Non solo combine per Mauro Ulizio: dai verbali delle intercettazioni emerge anche che l'ex dg del Monza sfruttava le sue amicizie negli uffici della Lega per alleggerire la squalifica che il figlio Andrea si era procurato con dolo e per denaro per procurare la sconfitta della sua squadra (la Pro Patria nella trasferta di Cremona, ndr).

Era lo stesso Andrea a sollecitare il padre, il giorno seguente la combine, perché intervenisse su chi doveva per ottenere che la squalifica inflittagli sul campo della Cremonese non fosse superiore ad una giornata di campionato. Il 16 dicembre 2014 Andrea inviava una serie di sms al padre chiedendogli di “fare una telefonata in Lega” affinché gli venisse inflitta non più di una giornata di squalifica.

Tre ore dopo aver ricevuto la richiesta di aiuto del figlio, Mauro Ulizio aveva già smosso le sue amicizie ottenendo quello che voleva e se ne faceva vanto al telefono con Fabio Tricarico, direttore sportivo della Pro Patria. Il dirigente esprimeva tutto il suo stupore, riferendo ad Ulizio che il figlio Andrea se l‟era cavata con una giornata di squalifica “...se l'è cavata cazzo Andrea, una giornata gli hanno dato!..” , al che Ulizio replicava “...ho fatto una telefonata!...” . Ulizio non nascondeva il sotterfugio impiegato per portare a termine un'altra frode, connessa e conseguente alla combine sportiva, facendo leva su un'amicizia influente che vantava nell'amministrazione della Lega per alleggerire la sanzione inflitta al figlio Andrea e fare in modo che il suo gioco violento non fosse punito con più di una giornata di squalifica. Il risultato ottenuto da Ulizio era talmente eclatante che meravigliava l‟interlocutore, che si aspettava ben altra sanzione “... ah si? veramente?...ohu che devi fare?!? no, io ho detto minimo ne prendiamo due sicure, forse anche tre perchè ha...”  Ulizio faceva comunque presente all'amico che questa era l‟unica occasione in cui aveva “usato” il suo amico in Lega.

Questa l'intercettazione tra padre e figlio:

Andrea ULIZIO: ehila

Mauro ULIZIO: ohu hai capito poi, di una giornata ti hanno dato si?

Andrea ULIZIO: si,si..minchia meno male!

Mauro ULIZIO: (risata)

Andrea ULIZIO: grande!

Mauro ULIZIO: non lo uso mai questo quà che stà nell'ufficio...

Andrea ULIZIO: ah?

Mauro ULIZIO: sai chi, sai chi me l'aveva presentato questo quà? ti ricordi quell'attaccante di colore che era a Porto Corallo, come si chiama?

Andrea ULIZIO:  ah si, Aziz!

Mauro ULIZIO: Aziz eh! me l'ha presentato lui! questo fà parte della commissione dei, della Figc che lavora anche a livello di Champion's League, Serie A! 

0 commenti: