Header

Che dire, sembra che indossare la maglia della Pro Patria sia il modo migliore di far parlare di se nel modo peggiore.
Dopo le anomale normalità e le normali anomalie che hanno fatto venire il mal di pancia un po' a tutti togliendo "armonia" e non solo all'ambiente, ecco la novità dell'ex tigrotto Cristian Andreoni, ora alla Reggiana.
Per lui positività al controllo antidoping dopo la gara di play off con l'Ascoli. Il Coni ha comunicato che le contranalisi, ossia le analisi di conferma di quanto già rilevato nel primo esame, confermano la presenza di arimistane e metabolita dell'arimistane nei campioni di urina del giocatore reggiano. Trattasi di sostanze che sopprimono gli effetti collaterali biomedici causati dell'abuso di steroidi androgeni anabolizzanti, ma non influiscono sul miglioramento della prestazione sportiva, seppur gli stessi siano vietati dal codice mondiale antidoping del 2008.
Insomma, una tegola che colpisce l'ex tigrotto,dopo un non esaltante campionato in quel di Reggio che potrebbe costargli una lunga squalifica.





 

0 commenti: