Header

Non ci avete capito niente, giusto? Ebbene neanche noi … o meglio cerchiamo di comprendere per rendere più chiaro a voi, che avete la bontà di leggerci, quello che i più non sono riusciti a capire.
E secondo voi perché non riusciamo a comprendere? La cosa non nasce questa volta ma il problema sta a monte con chi, ancora a quanto pare padrone del vapore bustocco, si è rifiutato categoricamente di dirci come stavano le cose, tacciandoci pure come la fonte di ogni male e disgrazia della Pro Patria quando, casomai, forse siamo l’opposto. A parte che in questi casi, e cioè nei giorni in cui s’imbastisce una trattativa di vendita, la discrezione più che il silenzio è d’obbligo; ci fa però specie che poco o nulla sia trapelato ma, come ho detto prima, è stata una costante dell’anno quindi la cosa non ci tange. Ci dispiace che alle volte non possiamo fornire il servizio che vorremmo e, per davi qualche news, dobbiamo fare gli equilibristi per avere qualcosa di concreto, manco fossimo al circo Orfei.
Le ultime settimane, specialmente quest’ultima, sono state un continuo susseguirsi di emozioni e voci tra chi predicava l’ottimismo e tra chi predicava il pessimismo cosmico leopardiano. Fino a ieri dove le notizie filtravano ancora di più con il contagocce; manco la STASI, servizio segreto della Germania dell’Est, era stato così bravo a celare le notizie e far passare quello che voleva. Ad un certo punto nessuno sapeva che fine avessimo fatto; iscritti? Non iscritti? Si è dovuto aspettare la giornata odierna per sapere qualcosa e, come ha riportato bene Flavio Vergani, siamo di fronte a due verità …. A quale crediamo? Sinceramente non saprei, l’unica cosa di cui sono certo è la costante disinformazione che si sta facendo intorno alla Pro senza farci capire nulla!
Una cosa è certa; non riusciamo a capire a che gioco l’attuale proprietà sta facendo con moniti urlati a destra e a manca di volersi liberare del club ma che, al dunque, tira sempre la mano indietro per motivi a me, e penso anche a voi, sconosciuti … La certezza, per ora, ed è già manna dal cielo, è che siamo iscritti al prossimo campionato di Serie D; ma con chi? Come siamo stati iscritti e da chi? Tutto ciò era previsto o no?
Povera Pro Patria e poveri tifosi, certamente questo trattamento non ce lo meritiamo … questo però non ci distoglierà dall’amore e dall’attenzione che abbiamo per il nostro club, come qualcuno ha provato a fare nel corso degli ultimi anni, con la speranza che chi vuole subentrare lo faccia e chi se ne vuole andare tolga il disturbo, per la pace di tutti! Ma fate presto!
Sempre forza Pro!
ANDREA D’EMILIO

0 commenti: