Header

LA PREALPINA 4 OTTOBRE

Nitti: «Tutta colpa di quel pezzo di m...»
STRAPPO PLATEALE Il presidente si sfoga in tribuna con Collovati attaccando Ragazzoni

(s.p.) - I sussurri sono diventate grida. Plateali, clamorose e pubbliche. E soprattutto esplose davanti a tutti, sulla tribuna centrale dello stadio “Carlo Speroni” in quel momento affollata. Protagonisti il presidente Emiliano Nitti (foto Blitz) e il responsabile dell’area tecnica Stefano Ragazzoni. Sono volate parole, non certo in stile oxfordiano: ad un certo punto il massimo dirigente, sfogandosi con Collovati e indicando Ragazzoni, ha detto: «è tutta colpa di quel pezzo di m...» mentre i presenti assistevano basiti, sorpresi e imbarazzati, a un siparietto del quale si sarebbe fatto volentieri a meno. Quale sia stata la scintilla che ha acceso il falò non è del tutto chiara. Il falò di certo ha cominciato ad ardere prima dell’intervallo della partita fra la Pro Patria e il Pordenone, finita con il successo degli ospiti per 4-1. I presenti raccontano che, a un certo punto, i due dirigenti si sono presi sotto: i toni si sono alzati, qualcuno era pronto perfino ad intervenire qualora la situazione si fosse fatta ancor più pesante. «Non ho niente da dire – risponde Ragazzoni da noi interpellato – ma può scrivere che fino a quando ci sono loro io non vengo più a Busto Arsizio». “Loro”, stando a Ragazzoni, sarebbero i rappresentati dell’altro gruppo (Ragazzoni fa squadra con Patrizia Testa e il commercialista Tiburzi)  quella della gestione ordinaria del club. Da tempo circolano voci sulla complicata convivenza fra le due anime della società,

0 commenti: