Header


Andrea Pisani è l’unico tigrotto che partecipò alla famosa finale del 2009 con il Padova quando la Pro Patria lasciò sul campo la promozione in serie B. Andrea ricorda quella partita con grande rammarico, ma non perde la lucidità nel citare quello che avvenne: “mi accorsi che non era la solita Pro Patria, mi colpì il silenzio che regnava nello spogliatoio, a fine partita molti dei mie compagni andarono via subito e non li vidi più”. Insomma, quello che tutti sanno e nessuno può o vuole dire è confermato dai fatti. Puntata chiusa, si è già sofferto molto sul tema. Quello che stupisce è invece leggere l’intervista all’allenatore del Padova di quei giorni, pubblicata oggi sulla Provincia di Varese.L’allenatore definisce “una grande impresa” aver vinto in dieci contro undici la partita grazie al fatto che la Pro Patria vista nella gara di andata, a suo avviso ,subiva cali fisici nel secondo tempo. Per cui, sfruttò questa debolezza del dream team per far sua la serie B.Un’analisi davvero coraggiosa e di grande verità, visto che la Pro Patria di quella finale ebbe un calo fisico fin dal primo minuto di gioco, con comparse che si trascinavano in campo quasi avessero i ceppi  ai piedi. Il Padova ci mise persin troppo a segnare  i suoi goal, forse mentalmente condizionato dal suo allenatore che lo aveva consigliato di infierire solo nella ripresa. Davvero strano che una squadra in presunto calo fisico abbia segnato il suo goal a pochissimi minuti dal termine. Crediamo che le grandi imprese siano altre, questa più che un’impresa ci sembra una carnevalata.
Intanto in casa Pro Patria si prosegue con la preparazione del match con il dubbio Ferri alle prese con un dolore muscolare, si spera in un recupero, tenendo conto che anche Pisani sarà out. Si guarda anche al calciomercato con attenzioni a largo raggio che potrebbero non comprendere Van Doten e Kapo, ma altri giocatori noti al mister. Si vocifera di un interessamento per un ex Arezzo di buone qualità. Santana è al momento a Genova, il suo arrivo non è per nulla scontato e sembra che il talentuso giocatore possa essere ambito anche da squadre con diversa potenzialità economica rispetto alla Pro Patria. Sul fronte rescissioni di contrato potrebbe avvenire qualcosa a breve, sembra che la rosa dei candidati a lasciare Busto sia ormai definita, mancano solo le firme da parte dei giocatori.

Flavio Vergani

0 commenti: