Header

                        
La Coppa “Arturo Boniforti
Dopo i nefasti avvenimenti del luglio 1943 (caduta del Fascismo), ogni attività agonistica venne sospesa dalla Federazione Italiana Gioco Calcio. Il gioco del calcio, lo sport nazionale per eccellenza, riprese nelle città del Nord Italia, seppur disastrate dai continui ed incessanti bombardamenti.
 
Si formarono nei Bar dello Sport  in ogni città del Nord-Italia squadre composte da giocatori di ogni censo e provenienza, all’insegna di gare accese, spettacolari, seguite con alto interesse  nonostante il periodo di  guerra , ancora incessante.
Il Bar Fiume, conrivendita annessa di “sali e tabacchi”, ubicato in via Bramante,  incastonato tra il celebre Caffè Brugioli ed il Cinema Pozzi, veniva gestito con mestiere dal “sciur Emilio” e dalla affabile consorte la sciura Luigia.
 
Annoverava, tra la numerosa clientela, maestranze delle aziende locali, artigiani, commercianti, in primis, Don Alonzo, ùl Seo, ùl Cicheù, a Misturetta, ùl Gallazzi, ùl Fasuèn, ùl Pavanello, il Lovetti, Bruno Grampa, seriosamente attenti alle “ultime sulla Pro Patria”, l’obolo da devolvere allo sposo di turno, la partitina a scopone scientifico.
 
Dopo l’8 settembre 1943 il Bar Fiume mise assieme i calciatori Merlo, Marelli, Crola, Villa, Todeschini, Renoldi,Turconi Angelo, Molina, Gallazzi, Mazzola Valentino, Muci, che quindici giorni dopo, al Comunale di Busto Arsizio, presenti oltre quattromila spettatori, matarono per 5 a 2 i temibili Turconi Antonio, Crespi, Monza, Pellegatta, Campatelli, Santini, Reguzzoni, Palma, Ossola, Castigliano, Candiani, schieratisi a difesa del mitico  Bar Tigrotti di via XX Settembre, aggiudicandosi la “Coppa Arturo Boniforti”, centromediano biancoblù, deceduto accidentalmente nel mese di luglio 1943.
 
Per la cronaca Mazzola, Castigliano, Ossola, erano campioni d’Italia con il Torino, Reguzzoni, il riconosciuto Tigrotto massimo, Monza, virgulto biancoblù, poi 225 partite difilate in A con Pro Patria, Livorno e Lazio, Candiani, fuciliere mancino, goleador con Inter, Juventus, Pro Patria e Milan, Campatelli e Todeschini, primattori nell’Inter e nel Milan.
 

0 commenti: