Header

Zanotti: 6
Scarsamente impegnato si distingue per una bellissima parata nel secondo tempo salvando il risultato.

Possenti: 6
Senza lode e senza infamia svolge il suo compito con diligenza, anche se appare meno intraprendente che nel passato recente

Pisani: 5,5
Non gioca con la testa libera e lo si capisce in occasione della sostituzione quando evidenzia un nervosismo figlio del suo rapporto con mister Pala. Schierato sulla fascia non rende come quando è centrale, lo sanno anche i sassi.

Zaro: 5
Partitaccia del centrale tigrotto che portato fuori dalla solita zona di competenza dai movimenti della punta avversaria perde i riferimenti diventando impreciso e insicuro.

Ferri: 7
Solita partita perfetta, si ricorda solo un controllo impreciso di questo giocatore che merita ben altre ribalte. Un piacere vederlo giocare con classe e sicurezza, perle che brillano nel deserto.

Jiday: 6,5
Leggermente più legnoso rispetto alle ultime due gare offre comunque una prestazione del tutto positiva. In questa posizione è davvero insostituibile.

Taino: 3
Un espulsione del genere nel calcio è giustificabile solo da ultimo uomo con l'avversario che sta volando verso la porta. In tutte le altre occasioni non esiste giustificazione. Un comportamento recidivo che l'esperienza non ha migliorato e questo è solamente punibile con severità.

D'Alessandro: 7
Bravo tecnicamente, ma soprattutto bravo per lo spirito con il quale lotta su ogni pallone. Uno dei pochi che pensa a costruire gioco e non solo a spazzare l'area o il centrocampo con improbabili lanci in avanti.

Pià: 5,5
Mezzo punto in più di quello che meriterebbe per le sue condizioni fisiche che non gli permettono di fare quello che vorrebbe. Certamente non è la punta da servire con palle alte o che richiedono movimenti da centravanti boa.

Capua: 5,5
Prestazione opaca per un giocatore che finora aveva convinto per la sua tecnica e intelligenza di gioco.

Coppola: 6,5
Corre come un maratoneta e nonostante non abbia un fisico da granatiere lotta con coraggio su ogni pallone. Un atteggiamento da tigrotto che piace e viene premiato al di là dei reali meriti tecnici.

Mister Pala.: 5
L'azzardo Pià, i rapporti con Pisani, le dichiarazioni della vigilia, l'ingresso in campo di Carcuro, non hanno per niente convinto. Una partita decisiva, o quasi, come quella con il Renate avrebbe meritato una diversa gestione, soprattutto a livello ambientale e motivazionale.

0 commenti: