Header

Questa mattina la voce o meglio il segnale di Patrizia Testa che risponde al nostro sms viene da lontano: "Sono a Roma con l'avvocato Di Cintio per il processo relativo al calcioscommesse".
Un'altra tappa del Calvario che la dirigenza deve affrontare, questa volta per colpe non sue.
Se è vero che l'ultimo posto in classifica è figlio di alcuni errori di gioventù dell'attuale board, la possibile penalizzazione derivante dal calcioscommesse ha origini lontane che l'attuale dirigenza può solo augurarsi di minimizzare.
L'avvocato Di Cintio è il re del foro visto che ha saputo vincere nel passato partite perse in partenza con un abile strategia di difesa e di contrattacco che spesso ha disorientato l'accusa. Servirebbe un altro miracolo forense per rimanere agganciati alla speranza. Una speranza vera e non un sinonimo di disperazione.
Crediamo che la società se lo meriti per quello che sta facendo e in particolare Patrizia Testa che sta dando anima, corpo e cuore per la società.
Ci vorrà scusare il presidente Nitti se a volte eccediamo nel citare i meriti di Patrizia Testa, ci è più facile per la sua residenza bustocca e per le sue amicizie,alcune delle quali condivise, che ci informano su quanto di buono quotidianamente realizza personalmente o tramite i suoi famigliari coinvolti nel progetto. Siamo però certi che tutti stiano facendo l'impossibile per dare un futuro solido alla società.
Come sempre detto comunque vada a finire l'importante sarà aver fatto il possibile e l'impossibile per centrare la salvezza e in caso di retrocessione scendere di categoria con dignità e orgoglio; pronti a ripartire con forza e unità. Ci è particolarmente piaciuto come la società ha voluto ricordare Simona. Un segno di rispetto e di vicinanza ai tifosi che molto hanno sofferto questa scomparsa. Abbiamo avuto modo di vivere con Patrizia Testa la fase di organizzazione del ricordo e possiamo assicurare che il coinvolgimento e la volontà di fare quel che è stato fatto veniva dal cuore.
La reciprocità tifosi-società può essere un valore dal quale ripartire per trovare sinergia e forza per ricominciare e con le piccole attenzioni che trasmettono vicinanza è possibile trovare coesione.
Sarebbe ingiusto che tanto lavoro, tanta passione, tanta abnegazione non vengano premiate dalla salvezza sul campo.
Ma, per ora, occorre vincere il Processo del Lunedì, una partita importantissima da vincere a tutti i costi.
Flavio Vergani

0 commenti: