Header

Le tigri di Busto contro i leoni del Garda. Pala contro Diana, Pinardi contro Santana, Caglioni contro Lagorga….

I presupposti per un match di grande spessore ci cono tutti, se non ci fossero tanti punti di differenza, quasi un match per un posto da playoff.

Ovviamente non dimentichiamo le 5 pere rifilate dalla Feralpi alla Pro nell’andata, ma tutti speriamo che oggi ci sia una diversa storia in campo.

Non siamo all’ultima spiaggia ma oggi fare almeno un punto,  per noi sarebbe  davvero vitale!

La partita inizia con le due squadre che si studiano.

La Feralpisalò è alle prese con la spasmodica rincorsa verso il secondo posto occupato dalla sorprendente Alessandria, che in settimana ha giocato con il Milan nella coppa Italia.

La ProPatria invece aspetta con ansia la sentenza della Lega, che potrebbe ancor di più distruggere il morale e mettere fine alle ultime chance di salvataggio per noi Bustocchi.

Aspettando dunque la sciabola che presumibilmente si abbatterà nelle prossime ore, le nostre tigri continuano il loro match sul Garda, cercando di strappare punti d’oro per la propria classifica.

Ferri e Possenti sembrano una diga difficile da abbattere, mentre come al solito centrocampo ed attacco ancora non pervenuti quando siamo al minuto 15 del primo tempo.

Pinardi oggi sembra  un tuttofare che instancabile recupera palloni e smista gli stessi con estrema precisione.

Il primo sterile tiro arriva al diciottesimo minuto, ma nulla da segnalare… ancora troppo arroccati in difesa i bianco blu per cercare di pungere l’avversario.

Oggi l’arancio dei tigrotti di Busto, spicca molto di più, rispetto alle casacche bianco-azzurre-verdi dei leoni del Garda. La sera arriva puntuale e le luci dello stadio illuminano le due squadre che ancora sono ferme sullo zero a zero.

I cori dei tifosi della Pro ogni tanto si fanno sentire e ci riscaldano il cuore. Davanti al mio schermo, mentalmente canto anch’io con loro….!

Verso il ventesimo minuto,  un fuorigioco dubbio ci salva dalla prima vera azione degna di nota da parte dei nostri avversari.

Il replay non ci aiuta molto, ma alcune contestazioni da parte dei tifosi e della panchina della Feralpi ci fa pensare che forse il guardalinee non ci abbia azzeccato a pieno….

Coppola al venticinquesimo scaraventa un tiro da fuori aria che centra Maracchi che cade a terra stordito. Coppola ha scodellato un tiro velleitario che credo non sarebbe andato molto lontano.

Ancora una volta non arrivano palle davanti, o per lo meno non arrivano con passaggi dei nostri centrocampisti. Le iniziative arrivano tutte da Ferri che ogni tanto cerca di imbeccare i compagni o dal bravo D’Alessandro che come al solito ci mette l’anima.

L’ex Caglioni non sembra molto preoccupato dalle nostre iniziative. Come al solito il portierone rimane sempre molto avanzato nella sua posizione. Quasi a ridosso al limite dell’aria. Non mi dispiacerebbe vederlo “uccellare” da un bel tiro da fuori di Santana.

Vettriano sembra correre molto oggi, se solo anche i suoi compagni lo seguissero di più, magari potremmo fare qualcosa di meglio davanti. Santana ben marcato non ha molti spazi per giocherellale con la palla. Ogni tanto il nostro dieci riesce comunque a passarla perfettamente per Vettraino e Ravasi, che però sbattono sempre contro la solida difesa dei padroni di casa.

Verso il minuto 35, Santana, pesca un Ravasi molto avanzato che però colto in contro-tempo non riesce ad agganciare una palla che poteva essere pericolosissima.

Sul contropiede Bracaletti e poi Guerra quasi la mettono dentro. Dobbiamo sicuramente avanzare il nostro baricentro per poter segnare, ma dobbiamo allo stesso modo non farci comunque sorprendere dalla Feralpi Salò sempre molto molto pericolosa.

Sembra il solito match dove la Pro cerca il contropiede aspettando che i padroni di casa si scoprano.

Una leggera nebbiolina scende sul campo “laghino” a ridosso del Garda.

Nonostante ciò la visibilità è davvero ottima.

Il “patatrac” arriva al minuto 42. La nostra difesa si fa bucare stupidamente da un uno due che vede Guerra segnare un gol facilissimo, su un cross di Maracchi davvero bello. Maracchi si beve la difesa con una precisa azione che ci ha visto cedere anche troppo facilmente. Peccato visto che fino a quel momento i nostri difensori sono stati quasi perfetti.

Arriva il fischio di fine primo tempo.

Non una bella partita ma almeno i Leoni del Garda ci hanno provato di più.

Le tigri ferite ma non morte vanno negli spogliatoi. Per ribaltare il risultato ci servirà un altro tipo di approccio!! Pala dovrà non solo risollevare la partita ma anche il morale dei bianco-blu ancora una volta tristemente bassissimo!!!

Ci serve una reazione tipo quella col Cittadella. I ragazzi in quella occasione non solo hanno accorciato il risultato ma quasi pareggiavano in extremis un match che per i giornali doveva finire in ben altro modo.

Col Cittadella ci davano per morti nel primo tempo ma poi siamo quasi risorti. Oggi serve un miracolo del genere, sperando in un risultato migliore.

Mi piacerebbe vedere una ProPatria a trazione anteriore, che magari rischia di prendere altri gol, piuttosto che una “fangosa” squadra che cerca di tirare sera sperando di non fare figure come quella dell’andata.

Non mi sembra un Feralpisalò così spumeggiante!, quindi secondo me si potrebbe davvero giocare alla pari.

Tortori la prende con la mano cercando di stoppare un bel cross, ma l’arbitro non lo ammonisce nemmeno!. Peccato perché l’attaccante ha palesemente toccato il pallone volontariamente con il braccio.

Per me andava di certo sanzionato con un cartellino questo stop “malandrino” da parte di Tortori.

Dopo qualche minuto esce Ravasi per Marra.

La ProPatria cerca di alzare il baricentro alla ricerca di un pareggio che fino ad esso pare lontanissimo.

Su un solito buco difensivo, e  il Feralpisalò quasi fa il due a zero. Come detto sopra bisogna trovare un equilibrio tra il voler pareggiare a tutti i costi, e il difendersi da un possibile tracollo.

Credo che il match andrà avanti con questi contropiede davvero pericolosi.

Degeri entra al posto di un Jidayi infortunatosi qualche minuto prima.il nosro tigrotto ha preso una brutta botta sul volto che non gli ha permesso di continuare la sua partita.

Piove sul bagnato anche questa sera!

Nonostante questa tegola,  la Pro inizia un pressing molto buono. In attacco da quasi dieci minuti, Le tigri di Busto, quasi pareggiano i conti contro i leoni del Garda, che paiono ora un pochino frastornati.

Degeri sembra davvero in forma. Anche Santana e Marra provano a sfondare ripetutamente la buona difesa di casa. Addirittura ci prova anche Ferri che sembra davvero ispirato.

Dopo qualche buona sortita in attacco, arriva il secondo gol della Feralpi.

Come ripetutamente detto la cosa poteva essere anche prevedibile.

Il contropiede di Tortori ci mette spalle al muro. Mi dispiace che il gol arrivi dopo un grande momento della ProPatria.

I Contropiedi sono il solito problema di noi bianco-blu.

La difesa nonostante sia ben piazzata ha beccato comunque una scoppola che credo uccida definitivamente la partita!.

Ora è davvero durissima.

A questo punto mi chiedo cosa accadrà nelle prossime ore.

Il mercato in scadenza non credo ci porti qualche giocatore che ci possa far risorgere in fretta. neppure Messi e Neymar, riuscirebbero a farci risorgere….

È inutile dire che se oggi abbiamo ancora 8 punti non è solo per sfortuna, ma anche per la nostra pochezza.

Se col Cittadella non ci siamo arresi oggi dopo il secondo gol siamo invece spariti!

Servono fantasisti che possano dare il via ad azioni più pungenti e un attaccante di peso. Ora credo serva proprio questo ad una squadra che ha perso la strada verso una resurrezione che dopo Cremona sembrava a portata di mano.

Gli acciaccati fermi hai box saranno in grado di ribaltare questa situazione?

Spero che dopo il triplice fischio arrivi anche la definitiva sentenza della lega.

Con la situazione chiara ci saranno anche più possibilità di capire il nostro futuro.

Se la dirigenza andrà sul mercato spero acquisti gente volenterosa che ci risollevi da un ultimo posto davvero triste. ……

Anche se non siamo morti e sepolti siamo comunque davvero sul un nerissimo baratro…

Siamo delle tigri sempre più ferite, che oggi vengono morse anche dai Leoni del Garda!

Torniamo con la coda tra le gambe aspettando il nostro futuro che non si gioca solo sul campo.

Non mi sento rassegnato….…….Ma passano le giornate e se non torniamo a vincere, la situazione sarà davvero pericolosissima!!

Anche le immagini di capitan Ferri e Taino che escono sconsolati dal campo la dice lunga…

Mi dispiace perché, sia i tifosi sia alcuni giocatori ci mettono il cuore….

Pala ha ragione abbiamo un grande cuore…ma credo che per salvarci non basti solo il nostro grande cuore!

Mi spiace anche per la dirigenza, che quest’anno non meritava una simile situazione.

Un applauso comunque a tutti i sostenitori del Propatriaclub, perché tutti i nostri articoli sono tinti sempre di speranza….

In altri anni si sarebbe scritto con cattiveria infierendo in maniera pazzesca…

In altre annate si sarebbe  decisamente chiesto il sangue e la testa di qualcuno!!!...

Credo che nessuno meriti processi assurdi…..sapevamo che quest’anno sarebbe stata durissima.

Abbiamo deciso di sposare la causa bianco blu, qualsiasi cosa sarebbe accaduta….

Ed ora continuiamo nel nostro matrimonio…

Nonostante tutto la gente segue ancora i nostri giocatori, con grande animo anche in trasferta.

Sintomo  che Busto non molla mai…

Neanche quando tutto sembra perduto…..

Finisco dicendo:

Bravi i Leoni del Garda….ma sempre forza Tigri di Busto.

 

Ciao a tutti.

Simone Merlotti.

0 commenti: