Header

All' attesa squalifica per due giornate a Marco Taino dopo l'espulsione rimediata nella gara di domenica scorsa e l'altrettanto attesa inibizione fino al 2 febbraio per il presidente Nitti, reo di aver avuto un comportamento non propriamente "fair"con l'arbitro, si aggiunge una multa di 500 euro per una motivazione alquanto singolare riferita ai raccattapalle : "per comportamento antisportivo, in quanto più volte, gli stessi (raccattapalle ndr) lanciavano sul terreno di gioco più palloni allo scopo di ritardare la ripresa del gioco”.
Insomma, è stato punito un tentativo di portarsi a casa un punticino con furbizia per  tentare di recuperare i 20 punti di penalizzazione proposti qualche giorno dopo. Se venisse confermata la richiesta da domenica prossima si potrebbe fare a meno persino dei raccattapalle. Alla Pro Patria del risultato non gliene fregherebbe una cippa, gli avversari si arrangino e quando la palla uscirà se la dovranno andare a prendere. Relax totale allo Speroni, in attesa dell'anno prossimo. Così, almeno, si risparmieranno 500 euro e i ragazzini prenderanno meno freddo.

0 commenti: