Header


Ho trovato un amico che ha ricevuto la lettera e mi ha detto che si era così allontanato dalla Pro Patria che non sapeva tutte queste novità. Talmente disgustato, mi ha detto che non seguiva più niente. Non leggeva i giornali e neppure andava sui soliti siti web dove si parla di Pro Patria. Aveva un sorriso sul suo volto, probabilmente tornerà. Ha scritto Giampaolo Calzi, mi ha chiesto se è normale che ogni giorno legga il blog del Pro Patria Club. Ha detto che gli è molto piaciuta la lettera…anche se ovviamente non era indirizzata a lui visto il suo attaccamento alla Pro Patria. Due esempi di amore viscerale di gente lontana per motivi diversi che tornerebbero domani allo Speroni se ci fossero le giuste prospettive. Per ridare credibilità ai colori biancoblù servono testimonial e ben hanno fatto Nitti-Testa a portare a Busto Santana. In città si parla solo di lui e sembra incredibile la scelta di questo giocatore di sposare il progetto bustocco. Di rimbalzo la gente percepisce che se ci ha creduto lui significa che c’è concretezza. Lo stesso discorso vale per Ferri. Testimonial che testimoniano, certificano e approvano un progetto serio. Se gente come loro, che potrebbe andare in qualsiasi società, decidono per la Pro Patria si percepisce valore e serietà della proposta. Davvero un peccato che Collovati si sia fatto da parte. Un nome come il suo fuori dal campo sarebbe stato sinergico con i grandi nomi presenti in campo. Sarebbe stata una Pro Patria con grandi nomi dentro e fuori dal terreno di gioco con incisiva percezione del nuovo corso condiviso con gente dall’importante profilo professionale. Peccato che la posizione in classifica raffreddi ancora gli entusiasmi e diluisca quanto si sta cercando di costruire. Sappiamo che i risultati producono entusiasmo. Al momento, volendo paragonarci allo sviluppo di un prodotto vincente, siamo nella fase in cui sul mercato c’è un prodotto perdente, in laboratorio si è trovata una nuova formula, ma il marketing sta ancora cercando il budget per sostenere la pubblicità per far conoscere la novità. I consumatori sono ancora pochi in quanto scelgono altre marche, dopo aver molto reclamato nel passato. Occorre riconquistarli. I testimonial per la pubblicità sono stati ingaggiati, adesso serve trasmettere il giusto messaggio per fidelizzare i clienti. Un percorso che richiede tempo e pazienza, ma l’importante è iniziare a camminare. Occorre fiducia, positività e ancora un po' di pazienza. Qualcuno, qualche mese fa diceva che le avremmo perse tutte, invece qualcuna la stiamo pareggiando. Tra breve  qualcuna la vinceremo. Forse non basterà per colpe e per scommesse, ma se ci sarà  passione in campo, in direzione e sugli spalti come finora accaduto, significherà che qualcosa di buono si sarà comunque fatto. Poi, sarà più semplice per tutti fa rinascere gli entusiasmi sopiti. Sia di chi è sempre rimasto, sia di chi vorrebbe tanto tornare allo stadio e sta cercando da troppo tempo un motivo per farlo. Santana, Ferri, Pià, per ora è questa l'offerta...basterà? Si che basterà...

Flavio Vergani

0 commenti: