Header


Non starò qui a dilungarmi sui perché e sui per come è arrivata questa penalizzazione. Rischierei di risultare noioso (e ognuno racconta la sua verità) …. Non sono neanche d’accordo con chi parla di sentenza clemente vista la nostra posizione di classifica che riduce drasticamente le nostre possibilità di salvezza (anche se non è detta l’ultima parola finchè lo consente la matematica); per questo mi limito a porgere sette domande che fanno il pari al “bottino” inflittoci come penalizzazione, le cui risposte sicuramente non avrò mai dai diretti interessati.

1.    Perché la Pro Patria è stata riammessa a questo campionato di Lega Pro dagli stessi che oggi le infliggono questa penalizzazione? Se si era già convinti della sua colpevolezza, non si faceva prima a farla rimanere dov’era evitando tutto questo grottesco teatrino? Possibile che in questi mesi siano emersi elementi tali da far cambiare così repentinamente opinione sul suo conto?

2.    Perché queste penalizzazioni, legittime o meno, vengono inflitte a campionato in corso? Non si rischia di ottenere, in nome della giustizia, lo stesso risultato di chi commetteva questi reati, e cioè la falsificazione delle classifiche? (Non contando danni economici, sportivi, d’immagine ecc.)

3.    Perché le sentenze sono arrivate con questo ritardo, ma soprattutto perché il processo si è tenuto durante la finestra di mercato invernale inficiando così sulle strategie di mercato delle società stesse?

4.    Le società che, come la Pro Patria, hanno cambiato la proprietà dopo questo tsunami, non rischiano, alla luce di ciò, di vedere un disimpegno delle nuove gestioni, rischiando così di far fallire importanti e storici blasoni sportivi?

5.    Non è ora che il diritto sportivo venga riformato con pene e provvedimenti certi per tutti? (Evitando così il magico riapparire di certi e medesimi personaggi nonché strategie di raggiro)

6.    Non sarebbe ora di ideare seri sistemi di controlli preventivi senza così rischiare di arrivare fino a questo?

7.    Non vi siete resi conto che il calcio così com’è sta portando alla costante disaffezione dei tifosi e degli appassionati?

Solo una cosa mi sento di dire a tutti; la tigre ha preso una bella raffica di proiettili ma è ancora viva. Cerchiamo di eliminare ogni distinguo e polemica tra di noi facendo cerchio e stringendoci intorno a tutto l’ambiente.

Forza Pro! (Perché i punti di penalizzazione non possono cancellare la nostra storia!)

ANDREA D’EMILIO

0 commenti: