Header




Presunti cori razzisti della curva tigrotta nell’amichevole Pro Patria Milan. Ricordate? Busto brutta e cattiva, razzista, poco tollerante. Bilici di inviati speciali, televisioni di tutto il mondo che ripresero la notizia, scandalo planetario per aver insultato il povero Boateng e la sua Melissa Satta. Pene esemplari richieste per i colpevoli, nessuna comprensione per chi giustificava la bravata sfuggita di mano. "Da adesso in poi usciremo dal terreno di gioco al primo coro razzista", disse Ambrosini, capitano del Milan di allora, sostenuto dalle approvazione dei soliti benpensanti da salotto, spettacolari interpreti della filosofia applicata allo sport. Tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare così nessuno vide mai una gara sospesa definitivamente come accaduto a Busto, nonostante di episodi simili e anche peggiori ne accaddero a bizzeffe. Chi lo racconta poi a Sky e Mediaset che la gara non s’ha più da fare? Facciamo i fighi con un amichevole così ci togliamo la fatica di un allenamento pomeridiano e facciamo la figura dei ragazzi di buona famiglia, sembrano essersi detti i giocatori rossoneri. Qui si può. Sentenza di primo grado: Colpevoli! Ed ecco lo scatenarsi dei soliti noti contro i ragazzi responsabili di un reato da condannare a parole e non solo. I cultori dell’”io avevo detto” ripresero fiato, dandosi il solito tono da intellettuali prestati al mondo del calcio per sanificarlo. Poi, la sentenza Corte d’appello ribaltava tutto poiché “i cori non erano ingiuriosi e non avevano una connotazione razzista nei confronti dei calciatori di colore”. I presunti colpevoli assolti e quindi innocenti. Non è finita qui dissero i più colpevolisti, c’è la Cassazione che ristabilirà la verità. Tutte “cassate”, visto che oggi si apprende che la Procura di Milano ha rinunciato a procedere  in Corte di Cassazione contro i sei tifosi della Pro Patria, per cui il caso è chiuso e i presunti colpevoli sono di fatto innocenti. Definitivamente innocenti.  Che botta per i santoni della legge e per i filosofi da strapazzo pronti a crocefiggere senza processo per non fare la figura del fesso. Si attende per questa sera la calata a Busto di Sky, Mediaset, Rai, CNN, Teleorba, TelePadrePio e Telecapodistria per intervistare i tifosi scandalizzati, i presunti colpevoli ,ora innocenti, moralisti, finti perbenisti e chi più ne ha più ne metta. Ovviamente, le prime pagine dei giornali di domani sono prenotate con il titolo a nove colonne: ASSOLTI!

O no?

 

Flavio Vergani

0 commenti: