Header

Dopo una giornata di pioggia e neve sui monti e le pianure del Varesotto, la nostra squadra si accinge a disputare la sua sfida in un clima gelido…. e non solo per il freddo.
Ci sono striscioni di vari tipi. Alcuni contro parte della dirigenza, altri contro, quella che è divenuta una situazione insostenibile. Al popolo Bustocco, non va proprio giù, come la stagione sta finendo.
Pochi giocatori con gli attributi, e molta rassegnazione da parte della squadra…..davvero una cosa triste da guardare dagli spalti.
Il clima allo Speroni come detto prima, è gelido, ma anche molto teso.
Il Bassano arriva a Busto per continuare la corsa verso la serie B…noi cerchiamo invece di non cadere nel ridicolo, perdendo ancora altre partite, verso quella che ormai sembra la discesa verso la D
Il terreno di gioco non tiene benissimo, anzi, alcune pozzangherone “fantozziane” non fanno giocare i 22 in campo, sia sulle fasce sia a ridosso delle aree di rigore.
Una novità in campo, è il ritorno al 100% di Sampietro, che fino ad oggi è stato più alle prese con infortuni piuttosto, che in campo a disputare partite vere.
Le due squadre si studiano nei primi minuti, il terreno come detto prima non aiuta i “piedini sudamericani” del giocoliere Santana, l’unico che sembrerebbe in grado di dare grattacapi agli ospiti.
Nel Bassano si nota un certo Candido, ex tigrotto che ha collezionato ben 33 presenze la scorsa stagione.
Un buon elemento,  che oggi sarebbe davvero perfetto nel nostro attacco alquanto sterile.
La partita scorre ordinata, senza troppe idee, su come sbloccare il match. Sia da parte degli ospiti, sia da parte nostra.
Qualche fallo duro scandisce il tempo che scorre via senza troppe azioni degne di nota.
Al terzo accenno di:  “il Propatria” mi verrebbe voglia di abbassare il volume, ma mi perderei  i rumori degli spalti che sono uno spettacolo!!!
Poi, inorridisco di fronte ad una telecronaca con un speaker che parla con una strana  punta di accento sulle   “u” e “o” davvero da incubo.
“daumbrousio” “misuoraca”  “pruoietti” “Bizzuotto” giocatori che vengono scanditi con un fare davvero che mi indispettisce di brutto!! ….. ma dove li trovano questi cronisti !!!!!
Comunque vada oggi, il terreno , il tifo, il Bassano o altro, non cambieranno di molto le cose.  Sempre più verso la D,  la Propatria sembra in un limbo che la tiene in vita solo per onore di cronaca.
Poche idee confuse,e un Pala che sembra indemoniato, fanno da cornice ad una sfida che pare quasi addormentata su uno 0 a 0 che serve davvero poco a tutti.
Nonostante Pala si faccia sentire i tigrotti sembrano impantanati, dentro ad un campo che è davvero un pantano!!!
D’Alessandro ci mette l’anima e cerca sulle fasce glorie che però non trova.
Un gol annullato giustamente al Bassano e una punizione “solo spizzata” dal giallo-rosso Misuraca, sono le uniche due cose decenti viste fino a questo momento.
Fino ad esso gli oltre 40 punti di differenza non si notano,  ma credo che il Bassano stia solo giocando una partita “attendista” sperando in un nostro errore. 
Su un calcio d’angolo, Pala si sbraccia nel dare le indicazioni, Ferri e Zaro cercano di chiudere i buchi creati da un non impeccabile schieramento.
Anche se il calcio d’angolo non è stato importante, si nota nel nostro atteggiamento  che mancano ancora le basi di “marcatura” sulle palle inattive. Ci si accorge solo alla fine che due giocatori ospiti sono da soli.
Questo ci fa pensare che alla 25esima partita, la Pro sia ancora una squadra acerba. La cosa mi inorridisce.
Anche il non fare tre passaggi di fila mi fa pensare che le nostre  tigri quest’anno sembrano piuttosto dei gattini spauriti…. che quasi hanno perso ogni nozione calcistica, acquisita in anni di esperienza.
Sampietro ha piedi buoni, i dee di gioco davvero discrete, ma la squadra non si sgancia durante i suoi mirati lanci. Peccato!
Davvero un peccato,  che l’attacco bianco-blu sia sempre un “organo”  estraneo  all’intero corpo della squadra.
il primo tempo finisce con la Pro in attacco. Tanto cuore ma nulla di più.
Il Bassano sembra patire questo risultato, che lo porterebbe ad ottenere meno di ciò che desidera. Un punto che non gioverebbe alla sua classifica. 
Finisce un primo tempo troppo spezzettato da un “fischietto” davvero poco incline a far giocare i 22 in campo. Non un arbitro cattivo, ma solo forse un pelo troppo severo!.
Il cronista ci lascia alla pubblicità dicendo zero a zero tra AUIrora Propatria e BassanUO, continuando a farmi indispettire con un il suo accendo davvero curioso…(curioso per non dire di peggio).
Hanno tolto pure l’audio nell’intervallo così non posso sentire i commenti dagli spalti!.. anche questa scelta di LPC, è davvero curiosa.
Mi soffermo a guardare le scritte di protesta del PPclub e dei Commandos .
Solidali con la nostra brava Testa, poco contenti invece dell’operato degli altri presidenti bianco blu, questo mi sembra il succo del discorso…..
Che scoppiasse la protesta, era ormai nell’aria. La stagione fallimentare dei ragazzi ha portato i tifosi a reagire. Anche se stavolta lo hanno fatto con una  PACIFICA gestione. Anche qui si nota la maturità di chi ha capito che non serve a nulla protestare con rabbia, verso  una situazione davvero triste.  Anni passati si sarebbero viste di cotte  e di crude. Oggi invece la protesta fa rima con “PACIFICA CONTESTAZIONE”.
Anche se rassegnati al tristissimo destino,  i supporters non vogliono comunque rimanere in silenzio.
La loro voce di protesta sembra mischiata ad un grido di dolore. Anche io oggi mi sento addolorato ma non imbavagliato.
Non so cosa succederà alla fine della stagione, ma quello che tutti si aspettano, e che chi resterà in sella, sia capace di rimettere a posto una situazione divenuta pensante.
Insomma pochi ma buoni, che tengano alla maglia, piuttosto che alla fama!
Inizia il secondo tempo con subito il Bassano molto attivo. Che gli ospiti si siano svegliati?...speriamo di no!
Pala stupisce tutti con un cambio Coppola per Marchiori.
Un centrale per un difensore….che si provi a portare a casa la prima vittoria del 2016?
A questo punto meglio provarle tutte, piuttosto che difendere un inutile 0 a 0.
Credo che si passi ad un 3-5-2 invece dl 4-4-2 iniziale. Se non erro….
Credo che oggi il telecronista meni rogna. Continua a menare sfiga sulla pericolosità di passare il pallone di Lagorga. “Il terreno infido” “ le pozzanghere”…. 
Che sotto sotto sia di Bassano lo speaker di LPC??
Un timido coro “forza Pro” si sente affiorare dalla tifoseria bianco-blu.
Ferri commette un fallo e si prende il cartellino giallo. Credo il primo della stagione.
Da questa azione il Bassano passa!!! GOOOOL!
Cross e colpo di testa classico che trova però stranamente impreparato capitan Ferri , che non riesce ad opporsi alla capocciata di Bizzotto!
Davvero due minuti NO! Per il nostro Capitan IRON!.
Il match si è sbloccato su una palla inattiva…forse solo così si poteva arrivare a vedere un gol!
Il terreno come detto parecchie volte, non permette molte azioni palle al piede.
Ecco che cross e palle alte sono spesso cercate dai giocatori in campo.
Oggi il cronista lo ammazzerei!
Dire che Ferri non è in giornata è troppo!
Dopo una partita come al solito gestita bene, ha sbagliato una sola cosa. Va bene che per questo errore abbiamo preso il gol…., ma se fino a dieci minuti fa il cronista considerava Michele il migliore…come cavolo fai adesso a dargli del peggiore!!!..FERRI partita pessima??...ma per carità stai in silenzio!!! E piantala di parlare come un ……!!! Adesso (quasi)  te l’ho detto!!
Comunque Ferri a parte, il Bassano non ha demeritato nulla.
Ha fatto qualcosa meglio di noi ed ecco il risultato.
Gli ospiti come al solito spietati, noi sempre più  polli!
L’arbitro si prende qualche parolaccia per un paio di episodi poco chiari a nostro sfavore, non vede  falli per noi mooolto evidenti!
Comunque un arbitraggio  che non ha influito sul punteggio. Il fallo di Ferri sulla punizione-gol, c’era tutto!
Per la Pro esce Marra per Ravasi. 
Oggi se dovessi dare un voto pienamente positivo ad un tigrotto, lo darei a Sampietro, che ha fatto una buona partita. Ha messo pezze a centrocampo, impostando anche molto bene le azioni d’attacco dei tigrotti.
Due occasioni per la Pro. 
Il primo un bellissimo  tiro “alla Del Piero”  a girare, che trova però il portiere del Bassano, pronto alla plastica parata.
Il secondo….sul’angolo,  lo stesso portiere degli ospiti ribatte un tiro di testa di Montini destinato ad un  gol sicuro!!
Davvero un peccato. A questo punto un pareggio tra le due compagini ci stava tutto. 
Si rivede Simone Vernocchi che entra per uno stremato Montini.
La partita scorre sui soliti binari.
La Pro che ci mette cuore ma poca testa, e gli avversari che provano a chiuderla con i contropiedi.
La Propatria è la stessa di sempre. Troppo poca cosa per questa categoria.
I soliti quattro o cinque elementi che meritano la sufficienza piena gli altri che invece  se la cavano con un 6 dato più per benevolenza che per giusto merito.
Insomma pochi giocatori adatti,  ed altri che invece fosse hanno già la testa altrove.
Non abbiamo giocato malissimo, ma come al solito abbiamo capito che di più non si può aspettarci.
Per restare nella lega PRO…..questo “POCO”  non basta!
Per che si possa rimanere (ANCHE SE ORMAI NONCI CREDE PIU’ NESSUNO) in lega PRO, bisogna fare molto meglio….
Ma a questo punto non credo si possa vedere cose migliori….
18 sconfitte sono tantissime……a parte qualcuna persa per sfortuna…le altre sono frutto della nostra inadeguatezza. 
Alla fine……cala il sipario sulla partita.
E credo cali il sipario anche sulla nostra stagione in lega PRO.
Non ho voglia di parlare
…come molti oggi mi sento vuoto e davvero triste.
Mi sento come uno che vede la propria nave affondare senza poter fare nulla….

Ciao a tutti
Simone Merlotti.

0 commenti: