Header

 

Aurora Pro Patria 1919, nelle persone del Presidente, Avv. Emiliano Nitti, e dell'Amministratore delegato, Signora Patrizia Testa, esprime profonda amarezza e indignazione per l’aggressione perpetrata da un gruppo di facinorosi all'indirizzo del pullman della squadra, a bordo del quale giocatori e staff tecnico stavano rientrando dalla trasferta di Padova.

La società comprende il disagio, l’amarezza e la delusione della tifoseria per una stagione assai difficile e purtroppo negativa, ma non può assolutamente accettare il ricorso alla violenza come mezzo di contestazione.

Pertanto, il club stigmatizza e condanna senza appello ogni comportamento che non passi attraverso la parola e il confronto civile e franco.

E' il caso di aggiungere che azioni come quella di ieri, posta in essere da un gruppo di pochi facinorosi, ledono non soltanto l'immagine e l'onore della Pro Patria, ma rischiano anche di toglierle la possibilità di essere riammessa in Lega Pro nella prossima stagione.

0 commenti: