Header

Subito dopo la pubblicazione dei costi degli abbonamenti molti tifosi della Pro Patria si sono fatti sentire sui social, ma non solo, giudicando troppo alti i prezzi delle tessere se rapportate ai costi proposti da altre squadre di categoria. Per esempio, si cita la Varesina che propone prezzi quasi dimezzati rispetto alla Pro Patria. Ma, non è questo il solo motivo di insoddisfazione, c'era anche una diversa aspettativa relativamente allo sconto da concedere ai vecchi abbonati che dopo aver sofferto le pene dell'inferno nella scorsa stagione si aspettavano qualcosa in più in termini di riconoscenza.
Il polverone sollevatosi ha indotto Patrizia Testa a recarsi immediatamente nella sede del Pro Patria Club per spiegare ai tifosi le ragioni di tale decisione riassumibili nei costi di gestione elevati e dal fatto che la singola partita viene valorizzata a circa 5 euro, un costo ritenuto più che giustificato per una gara di serie D. La presidente non ha nascosto la sua amarezza  per quanto accaduto nel pomeriggio e la sorpresa relativa alla polemica sollevatasi.
Sul punto è intervenuto anche Roberto Centenaro,presidente del Pro Patria Club,  che ha esposto il pensiero del sodalizio con queste parole. " Ritengo che questo non sia il momento per alimentare sterili polemiche, dobbiamo aiutare Patrizia Testa nel suo sforzo e tutti dobbiamo dare quello che possiamo, anche facendo qualche sacrificio. Sinceramente non comprendo dove stia il problema, 5 euro per una partita che dura 90 minuti è un prezzo del tutto corretto. Una birra costa uguale, ma dura meno. Il campionato ha un costo elevatissimo, non possiamo pretendere miracoli dalla dirigenza. Poi, ognuno è libero di venire o meno allo stadio in base alle proprie disponibilità, ma credo sia deleterio alimentare polemiche che potrebbero influire anche su chi ha scelto di abbonarsi che potrebbe raffreddarsi nel sentire queste proteste. Credo che si debba voltare pagina, se continuiamo a guardare quello che è successo lo scorso anno e in quello ancora prima non ne usciamo più. Lo scorso anno è andata male, ma il capitolo è chiuso. Dobbiamo ripartire da zero tutti insieme e sinceramente non credo faccia bene alla Pro Patria questa polemica. La Varesina, forse non ha in rosa un certo Santana. Per averlo occorre pagarlo, per cui anche i tifosi facciano la loro parte. E qui per me finisce il problema, non mi interessa più tornare sul punto. Come Pro Patria Club riteniamo i costi degli abbonamenti corretti e siamo a fianco di Patrizia Testa sostenendola nel suo progetto".
Flavio Vergani

0 commenti: