Header

 

L’uno a zero pare un risultato giusto per ciò che si è visto in campo. Senza i due clamorosi errori di Bortuluz sarebbe stato un 3 a zero ancor più rotondo, ma forse troppo per una partita che ha stentato il decollo.
Emozioni per i primi venti minuti pari a zero. Il Lecco addirittura per certi versi manovra meglio e cerca il gol in contropiede. Il pareggio fino a quel momento era giustissimo. Un centrocampo bianco-blu che non trova il bandolo della matassa. Solo Santana e Pedone ogni tanto illuminano lo Speroni. Mauri sulla fascia gioca bene ma i rifornimenti per lui sono davvero pochi. Si cerca più la parte dove “marito” è più convincente.
L’occasione giusta per il gol non arriva e allora è la solita giocata personale del capitano a sbloccare il risultato.  Stop, evita l’avversario con un dribbling e lasciato sul posto un secondo difensore la spara là dove il portiere del Lecco non ci arriverà mai.
Uno a zero ma sempre soffrendo. 
Al ritorno dagli spogliatoi il solito cambio di fascia di Santana (ne conto 3) sembra giovare. La Pro pare più motivata e il Lecco a questo punto indietreggia. Poi 20, 30 minuti senza troppe emozioni se non qualche errore difensivo della Pro o qualche “buco” difensivo lecchese. Verso la metà arrivano due occasioni sprecate da Bortoluz. A tu per tu col portiere, in  entrambe le volte sbaglia mira o tiro. Il pubblico rumoreggia. Una prestazione da 6 pieno precipita in una da 5 se non 4,5! Certi gol possono determinare un’incontro e il popolo bianco-blu lo sa! Ci si avvia verso la fine con il Lecco che ci prova ma non sembra essere davvero pericoloso.  La sintesi è questa: La Pro sembra troppo Santana dipendente, e questo non va bene. La difesa, appare discreta, e non cade mai in errori terribili, ma qualche sbavatura va sicuramente rivista. Il centrocampo non è stato impeccabile. Ci si incaponisce in passaggi solo su una fascia e su giri di palla poco convincenti. Però sappiamo che è un reparto ancora in fase di costruzione. Santic al debutto sembra ispirato ma ancora un pochino spaesato. Col passare dei giorni credo andrà meglio per il piccolo giocatore Bosniaco.
L’attacco, non pervenuto, e quando lo si vede il povero Bortoluz ci fa disperare.  Peccato!
Un applauso al giovane Casiraghi che entra solo per dieci minuti, ma ci mette voglia, fiato e soprattutto fa perdere tempo prezioso agli avversari con falli tattici e “sottrazioni di palloni”. Che il papà gli abbia insegnato qualche trucco del mestiere? Giovani tigrotti crescono!
Insomma il bicchiere per come è andata è mezzo pieno, ma con altre compagini questo tipo di partita pagherà allo stesso modo? Il Lecco oggi non era di certo in giornata, ma nemmeno una squadra da 5 a 0 come quella vista domenica scorsa contro il Monza!
I migliori: Santana, Pedone, Piras e Ferraro.
I peggiori: Bortoluz.

Ringrazio infine chi in questi giorni mi ha apprezzato per il lavoro compiuto per il “tigrottino”..... Ma anche a chi mi ha inoltrato critiche giuste e costruttive.
Sono sempre pronto per ricevere aiuti e “dritte”. Nessuno come si dice, è perfetto.
Continuando a ribadire che il PPclub è pronto a ricevere notizie ed articoli, per arricchire il tigrottino.

Vi saluto forza Pro…….UNITI TUTTI SOTTO UNA SOLA BANDIERA!
Simone Merlotti

0 commenti: