Header

L'assessore ai Lavori Pubblici Alberto Riva fa sapere che la Pro Patria avrà il suo campo di allenamento.
Un "singolare" che annuncia il "downsize"del progetto iniziale che prevedeva tre campi in erba sintetica. L'offerta  adesso è: uno, in erba naturale, prendere o lasciare. Prendere, ovviamente, per la serie "piuttosto di niente è meglio piuttosto", ma non è la stessa cosa di quando mancava una firma per avere quel che serviva per prima squadra e il settore giovanile. Il tutto per 495.000 euro dei quali metà finanziati dalla Regione. Tempi che furono, intanto la Regione non ha dato ragione all'indecisione e ha ritirato l'offerta, per cui nisba finanziamento. Fatevi i campi vostri, con i soldi vostri.
 Il proprietario (Comune)pagherà la bonifica lievitata nel frattempo a 192 mila euro, l'affittuario (Pro Patria)pagherà le bollette di luce e acqua. Cosa manca? Una nuova convenzione che verrà siglata a breve. Sarà la volta buona? Speriamo. La presenza del sindaco nella gare di domenica "butta bene". Speriamo solo che in fase di bonifica non di trovi il petrolio, altrimenti ci arrabbiamo!
Flavio Vergani







0 commenti: